Sequestrata dalla Forestale la renna scampata all’incendio del villaggio natalizio

MONTEU ROERO Ritrovata pochi giorni fa dopo la fuga conseguente all’incendio che si era verificato nel villaggio di Natale di Monticello d’Alba, la renna Masha è stata sequestrata dalla Guardia forestale di Bra e Alba perché il proprietario dell’Animals Park di Monteu Roero, dove l’animale era ospite, è risultato sprovvisto dell’autorizzazione prefettizia per poterlo tenere. Il documento è necessario in quanto la legge ritiene che le renne, per quanto mansuete, siano pericolose per la sicurezza pubblica. Seppur sotto sequestro alla fine Masha, già provata dal lungo periodo vissuto (dopo la fuga) nei boschi del Roero, non è stata spostata. Inizialmente, invece, si era pensato di trasferirla al parco safari di Murazzano, in alta Langa.

«Ci sono 28 allevamenti di renne sparsi in tutta Italia. È vero, non ho il permesso di detenere animali pericolosi ma Masha non lo è», assicura Toni Vico, titolare del Animals Park di Monteu Roero. «Togliere la renna da casa sua, dopo i mesi che ha passato è un’inutile barbarie. Qui Masha si sta riprendendo, mangia e viene trattata con tutte le cure possibili. Pagherò la sanzione, affronterò il processo ma la renna non è da spostare. Ora è da noi, sotto sequestro. E io son disponibile a firmare tutti i fogli necessari affinchè resti da noi», conclude.

 e.f. e c.g.