Autostrada Asti-Cuneo: a marzo sopralluogo del ministro Delrio

ROMA Restano ancora inchiodati i lavori per il completamento dell’autostrada Asti-Cuneo. Mercoledì 3 febbraio i parlamentari cuneesi Chiara Gribaudo, Patrizia Manassero e Mino Taricco del Pd, Giovanni Monchiero di Scelta civica e il ministro di Area popolare Enrico Costa hanno incontrato il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio per accendere i riflettori sulle grandi opere che attende il Piemonte. Tra queste l’autostrada Asti-Cuneo, il cui completamento è diventato troppo costoso per la concessionaria (il gruppo Gavio), che per riprendere i lavori vorrebbe una proroga della concessione. Proroga che sembrava possibile grazie al decreto Sblocca Italia, ma la Commissione europea, seppur non ufficialmente, si è espressa in maniera contraria. Occorre quindi una nuova soluzione: si pensa a un nuovo contratto, più sostenibile per il concessionario ma senza aumenti di tariffe, che potrebbe prevedere anche un intervento dello Stato. Il quadro dovrebbe chiarirsi a marzo, mese in cui è previsto un sopralluogo del ministro Delrio in provincia di Cuneo.

Oggi a Cherasco l’autostrada finisce… in un campo.