Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

Bra accoglie monsignor Nosiglia in visita pastorale

BRA Giovedì 18 febbraio inizia un mese importante per le comunità parrocchiali di Bra, Bandito e Sanfrè, per la visita pastorale di monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, la grande arcidiocesi piemontese di cui la nostra zona è parte viva. L’arcivescovo incontrerà tutte le realtà ecclesiali e sociali presenti nell’Unità pastorale 50.

Monsignor Cesare Nosiglia.

L’attività pastorale delle quattro parrocchie cittadine, Bra e Bandito, più la parrocchia del vicino Comune di Sanfrè, è caratterizzata ormai da quasi trent’anni da uno spirito di intensa collaborazione che è andato via via crescendo. L’omogeneità del territorio, la sostanziale identità della comune tradizione ecclesiale, la necessità di ottimizzare le forze e, non ultimo, il desiderio di lavorare insieme, hanno fatto sì che l’Unità pastorale si realizzasse anche prima di essere codificata dalla diocesi.
È esclusa dalla visita la parrocchia di Pollenzo che, pur appartenendo al Comune di Bra, pastoralmente fa parte della diocesi albese.
Le realtà pastorali che vedrà e incontrerà l’arcivescovo sono molte, come anche i problemi reali. Le comunità attendono fiduciose la visita del pastore della diocesi, segno visibile di unità della Chiesa locale, per essere confermate nella fede e incoraggiate nella evangelizzazione soprattutto delle periferie presenti anche in questa porzione della comunità diocesana. La visita pastorale terminerà il 13 marzo.
Questo il programma degli incontri di mons. Nosiglia con le reatà locali nei prossimi giorni: