Il Gigante delle Langhe premia i libri per ragazzi

CORTEMILIA Cerimonia il 7 marzo in San Francesco
Il premio di letteratura per l’infanzia Il gigante delle Langhe sarà consegnato agli autori lunedì 7 marzo, alle 10, nella chiesa dell’ex convento francescano di Cortemilia. All’edizione numero 14 saranno presenti i finalisti delle due sezioni di narrativa: Silvia Vecchini con Le parole giuste (edito da Giunti) e Luisa Mattia con L’isola di Arcangelo (Beisler) dedicati ai ragazzi tra gli 8 e gli 11 anni; Nicoletta Bortolotti con In piedi nella neve (EL) e Mario Desiati con Mare di zucchero (Mondadori) per le età dai 12 ai 14 anni. I libri sono stati scelti dalla giuria formata da Francesco Langella, Rosella Picech, don Antonio Rizzolo, Valeria Pelle, Tiziana Morena e poi inviati alla giuria dei ragazzi che ha espresso le proprie preferenze sulla pagina di Facebook del premio. Sarà la rappresentanza delle scuole a decretare i due vincitori assoluti, votando in diretta durante la cerimonia di lunedì.
Nella mattinata Andrea Rivola riceverà il riconoscimento Emanuele Luzzati per l’illustrazione per il libro Il cammino dei diritti, con testi di Janna Carioli (Fatatrac).
In un secondo momento saranno premiati i ragazzi, che hanno sviluppato il tema “Il fiume che vorrei”. Le tre classi finaliste, scelte da Francesco Langella, Rosella Picech, don Antonio Rizzolo, Edoardo Borra, Valeria Pelle e Donatella Murtas, sono la prima elementare di Cossano Belbo, la pluriclasse di Castino e la seconda di Cortemilia. Il testo dei vincitori sarà pubblicato e illustrato per l’ultimo libricino della collana Le nuove favole.

Una precedente edizione del Premio

La premiazione inizierà con il saluto del sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito e del consigliere delegato alla cultura Tiziana Morena. Sarà illustrato anche il concorso “off” del premio, dedicato al disegno e promosso con la casa editrice Vànvere. A “Io disegno” hanno partecipato numerosi ragazzi dai 6 ai 14 anni di tutta Italia, che si sono fatti l’autoritratto descrivendo il proprio rapporto con il disegno. I tre bozzetti giudicati migliori saranno esposti in San Francesco e giudicati dai presenti. La mattinata terminerà con l’inaugurazione della mostra di Marco Somà (vincitore del premio Luzzati 2015) nella biblioteca recentemente dedicata a Michele Ferrero. Nel pomeriggio si terranno gli incontri con gli autori finalisti del premio.
È prevista una serie di eventi collaterali: martedì 8 marzo nel teatro di Cortemilia, alle 10, si terrà la presentazione del libro Amelia che sapeva volare di Mara Dal Corso e Daniela Volpari, volume illustrato che racconta la storia della piccola Amelia Earhart, grande aviatrice d’inizio Novecento con Manuela Brandone, originaria di Pezzolo, pilota di aerei e prima istruttrice di volo italiana. Suo papà aveva tracciato la pista di volo in Valle Uzzone e guidava un Cessna. L’incontro avrà una seconda parte albese, alle 14.30, nei locali della Banca d’Alba in via Cavour, con letture curate da Laura Della Valle.
Mercoledì 9, alle 11, nella media di Saliceto lo spettacolo I viaggi del signor Gulliver sarà messo in scena dagli attori del Faber teater. Giovedì 10 e venerdì 11, alle 11, nel teatro di Cortemilia, andranno in scena, Il più grande uomo scimmia del Pleistocene (Crab teatro) e Alice nel paese delle meraviglie (Stregatto).

Fabio Gallina