Con Intonando letture corali di poesie e racconti

«Fin dai tempi più antichi, la necessità e il desiderio di narrare storie sono stati tratti distintivi del genere umano, significando aggregazione e scambio. Nell’epoca della comunicazione virtuale e della sintesi sentiamo quindi ancora il bisogno di raccontare storie, di condividerle con gli altri, di confrontarci su esse per crescere e arricchirci».

Una foto del coro voci bianche Intonandoli

Da queste premesse teoriche nasce l’iniziativa dell’associazione corale Intonando: il progetto “Letture corali”, giunto alla terza edizione, «vuole essere un momento di sosta nel vortice del nostro vivere, una provocazione positiva dello stimolo alla condivisione, a una lettura corale di testi più o meno noti della letteratura mondiale selezionati unicamente sulla base della traccia che questi volumi hanno lasciato nelle nostre anime», spiega Francesco Cordero, presidente di Intonando.

Tre i libri scelti: Semplicemente per caso, una raccolta di poesia dell’autrice albese Marialuisa Tibaldi, (l’evento si terrà martedì 12 aprile, ore 21, nella chiesa della Natività di Maria Santissima di Mussotto); Diario di Etty Hillesum – uno sguardo nuovo e sorprendente sull’esistenza di una donna al tempo della persecuzione nazista (la lettura sarà il 19 aprile, alle 21, ancora a Mussotto) – e infine Istinto e razionalità: Amleto, un viaggio alla scoperta di un curioso e sconosciuto Shakespeare (il 26 aprile, alle 21, nel medesimo luogo).

m.v.