La Lega Nord cuneese scende in piazza

CUNEO Sabato 9 e domenica 10 aprile la segreteria provinciale della Lega Nord promuove una campagna di presidi e gazebo nei principali centri della Provincia di Cuneo, al fine di sostenere il proprio sì al referendum sulle trivellazioni.

«La presenza dei nostri gazebo – commenta Giorgio Maria Bergesio, segretario provinciale Lega Nord – sarà capillare su tutto il territorio della Granda, testimonianza dell’impegno costante dei nostri militanti e della pertinenza delle battaglie portate avanti dal nostro Movimento e dal nostro Segretario Federale Matteo Salvini».

Il programma dei gazebo della Lega Nord

«Il referendum sulle trivelle rappresenta, in primis – continua Bergesio – un enorme sperpero di denaro pubblico; poiché non è stato accorpato con la amministrative, al fine di minimizzare l’impatto sulle già compromesse finanze pubbliche. L’ennesimo errore di un Governo Renzi che ogni giorno di più sta compromettendo il futuro dei nostri figli. I gazebo rappresenteranno l’occasione per tutti i cittadini di richiedere i chiarimenti sul referendum. Invitiamo quindi tutti i cittadini cuneesi a venirci a trovare presso i nostri gazebo, ponendo fine alle forzature di un Governo che è riuscito a rinnovare a tempo indeterminato le concessioni petrolifere, favorendo, da un lato, le compagnie estrattrici e, dall’altro, minacciando i nostri mari e le nostre coste», conclude il Segretario.