Lunedì a Bra i funerali della piccola Arianna, investita nel cortile di casa

SANTA VITTORIA Nessun esame autoptico sul corpo della piccola Arianna Mocci, la bimba di 19 mesi, investita mercoledì sera dall’auto di una vicina di casa nel cortile della sua abitazione sulla statale 231 a Santa Vittoria, frazione Cinzano. La procura del tribunale di Asti ha dato il nulla osta ai funerali della bimba che si svolgeranno lunedì pomeriggio nella parrocchia braidese di San Giovanni, alle 15.

Domenica, alla casa del commiato “Luce di speranza” di via don Orione a Bra (Gruppo Verrua) dove la bimba sarà portata domani pomeriggio, si svolgerà un momento di preghiera, alle 17.30, che unirà cattolici e ortodossi. Arianna lascia infatti il papà Francesco Mocci, la cui famiglia viene dalla Sardegna e la giovane mamma Veronica Panainte, d’origine romena.  La bimba lascia anche una sorella maggiore, Luana Mocci, i nonni Giuseppe Mascia e Annamaria Mirai e gli zii di Bra Sergio, Dario e Massimo con le rispettive famiglie.