Prime mosse in vista delle elezioni comunali

LANGA Le elezioni amministrative si terranno domenica 5 giugno. L’ha stabilito nei giorni scorsi un decreto del ministro dell’interno Angelino Alfano. In provincia di Cuneo i Comuni coinvolti saranno 29. Nelle Langhe la tornata elettorale toccherà Barbaresco, Grinzane Cavour, Pezzolo Valle Uzzone, Prunetto, Roddi, Santo Stefano Belbo e Monesiglio.

A Santo Stefano Belbo è certa la ricandidatura del sindaco uscente, Luigi Icardi, al termine del primo mandato amministrativo. Con lui si presenteranno almeno i tre quarti dell’attuale squadra, dopo la rinuncia a ricandidarsi del consigliere Maurizio Barbero e degli assessori Claudio Gallina e Barbara Gatti. Contro, secondo le voci che circolano in paese, dovrebbe esserci una compagine guidata da Andrea Bertelli, assessore per dieci anni con Giuseppe Artuffo, dal 2001 al 2011. Piero Sugliano, sindaco di Pezzolo Valle Uzzone negli ultimi due mandati, non ha ancora deciso se ripresentarsi alla guida dell’Amministrazione comunale. «La squadra proseguirà sicuramente», dice Sugliano, «nei prossimi giorni decideremo chi sarà il candidato sindaco».

A Prunetto, il primo cittadino uscente Luigi Costa fa ormai parte dell’arredamento del municipio, essendo in Amministrazione da circa trent’anni, ma cinque anni fa è stato rieletto dopo una legislatura non da sindaco  ed è quindi pronto a ripartire in cerca del secondo mandato. A differenza della passata tornata elettorale, però, è quasi sicura la presenza di un altro schieramento, ma per il momento solo indiscrezioni. «È giusto così perché siamo in democrazia», dice Costa, «decideranno i cittadini».

A Monesiglio non si voterà per scadenza naturale del mandato, ma in seguito alla prematura scomparsa del sindaco Paolo Torcello nell’autunno scorso. Anche qui, secondo indiscrezioni, le liste potrebbero essere due.

Il sindaco di Barbaresco Alberto Bianco, al termine del suo secondo mandato, ha dichiarato che non intende ripresentarsi per la carica di sindaco. «Per motivi familiari e lavorativi, ho deciso di non ricandidarmi, anche se l’esperienza da sindaco è stata positiva. Concludo il mio mandato con soddisfazione. Molte opere sono state fatte, e la più importante tra tutte è l’apertura della torre medievale al pubblico», dichiara Bianco, che intende continuare a impegnarsi per il paese, candidandosi come consigliere. Al momento l’unico che ha dichiarato l’intenzione di presentare la propria candidatura è Mario Zoppi, attuale vice sindaco, dopo aver ricoperto questa carica per i due mandati di Bianco.

A Grinzane Cavour il sindaco Franco Sampò, dopo due legislature e nonostante la possibilità di potersi ricandidare, sembra deciso a farsi da parte per motivi personali. Nella sua squadra il nome più accreditato è quello del giovane Gianfranco Garau, attuale assessore a bilancio, cultura, sport e sociale. La seconda lista dovrebbe essere capitanata da Luigi Cabutto, già sindaco diversi anni fa. A Roddi per ora le carte restano coperte e non ci sono ancora state decisioni da parte del sindaco Roberto Giacosa su una sua possibile ricandidatura.

Le liste dovranno essere presentate entro le 12 di sabato 7 maggio.

Fabio Gallina, Silvana Fenocchio, Livio Oggero