Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Agli allievi del Govone l’oro d’Eloquenza in francese

D'aleo e Grosso ritirano il premio

ALBA Giulia D’Aleo ed Edoardo Taricco conquistano il podio dell’Eloquenza in francese
Per il quarto anno consecutivo gli allievi del Govone vincono l’oro al “Prix International d’éloquence italo-français”.
Georges Clemenceau diceva «Bisogna sapere fin dall’inizio ciò che si vuole, poi bisogna avere il coraggio di dirlo, e quindi da ultimo l’energia per realizzarlo». L’affermazione, che prova il carattere ambizioso e pragmatico del politico francese, quest’anno ha ispirato i discorsi dei partecipanti alla settima edizione del Premio internazionale di eloquenza italo-francese. L’importante Premio, promosso dal Lions Club di Cuneo, di Alba e di Monaco in collaborazione con l’Alliance française di Cuneo, prevede che i giovani studenti italiani e monegaschi intrattengano il pubblico e la giuria con un discorso di otto minuti esprimendosi in lingua straniera, gli uni in francese, gli altri in italiano.
Il 14 maggio i giovani retori che si erano aggiudicati i primi posti alle selezioni locali si sono ritrovati a Cuneo con i compagni d’Oltralpe per la finalissima. I cinque partecipanti alla sezione italiana erano gli albesi Giulia D’Aleo ed Edoardo Taricco del liceo internazionale Govone, Martina Daniele del Liceo Ancina di Fossano e le due cuneesi Marcella Boggione e Veronica Grosso.
Nella prestigiosa sala del circolo L. Caprissi il pubblico pendeva dalle labbra degli studenti che enunciavano la loro dissertazione, frutto di mesi di preparazione. Essi, come il determinato Presidente del Consiglio francese, hanno saputo porsi un obiettivo temerario, avuto il coraggio di mettersi in gioco e, non da ultimo, dato prova di un’energia straordinaria con le loro performance teatrali.
«Il segreto è catturare l’attenzione del pubblico sin dalla prima frase e mantenerla alta per tutto il discorso, stregandolo col potere della parola», rivelano i vincitori: Giulia D’Aleo, primo premio ex-aequo insieme a Veronica Grosso, Marcella Boggione, classificatasi seconda, ed Edoardo Taricco, terzo.
I due alunni del Govone ringraziano le professoresse Lise Damery, Pinuccia Dardo, Marie-France Bousquet e Marie Huot del dipartimento di francese del Liceo Internazionale, che li hanno seguiti nei quattro anni di liceo, dando loro la possibilità di affrontare una tale sfida. I ragazzi si dicono soddisfatti di questa opportunità di crescita linguistica ed espositiva, che segna per loro un’importante tappa nel percorso che li porterà, al termine dei cinque anni di Liceo, al conseguimento del doppio diploma italiano e francese Esabac.