Flavio Borgna presidente dell’Enoteca di Mango

Il castello di Mango, sede dell'enoteca regionale delle colline del Moscato

MANGO Flavio Borgna è il nuovo presidente dell’Enoteca regionale colline del Moscato. Borgna succede a Luciano Ratto; l’incarico di vicepresidente è stato affidato all’enologo Lorenzo Tablino che si occuperà della promozione del Moscato. Borgna porta all’Enoteca un notevole bagaglio di esperienza: è presidente dell’ente Fiera della nocciola e membro del Comitato di alto indirizzo dell’Atl, oltre a ricoprire l’incarico di assessore a Cerretto Langhe, paese di cui è stato anche sindaco.

«Tra gli obiettivi di questa nuova gestione c’è quello di creare un connubio tra due prodotti importanti per il territorio e complementari tra loro come il Moscato e la nocciola, proponendo un progetto che potrà avere risvolti positivi e andrà a coinvolgere un’area particolarmente vasta», commenta Borgna, che aggiunge: «Per questo è necessario ottimizzare la comunicazione con le altre enoteche del territorio per creare circuiti che permettano di diversificare l’offerta turistica e aumentare i giorni di permanenza dei visitatori».

Per la valorizzazione dell’Enoteca Borgna confida anche nella prossima apertura del ristorante situato al primo piano del castello, dopo anni di chiusura e vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Comune e i precedenti gestori. In questi giorni si sta predisponendo un bando di gara per l’affidamento dei locali.

«Il paese e l’Enoteca sono situati in un luogo strategico tra la Langa e l’Astigiano e possono fare da legame tra queste due realtà. È un momento difficile per le enoteche, che non percepiscono più finanziamenti dal pubblico, e l’apertura del ristorante sarà sicuramente una risorsa importante. Per ottenere dei buoni risultati ci avvarremo della collaborazione di tutti, sia dei produttori storici che dei giovani imprenditori», conclude Borgna.

Silvana Fenocchio