Caritas di Bra: attivato il Centro di ascolto per persone in difficoltà

BRA È stato inaugurato la scorsa settimana.  Il Centro di ascolto, nato all’interno della cittadella della solidarietà, accanto alla parrocchia di San Giovanni, è stato progettato dalla Caritas cittadina, collaborando con il Comune e i Servizi sociali dell’Asl Cn2.
La coordinatrice Claudia Alessandria commenta: «Il centro di recente realizzazione non è un luogo per erogare aiuti economici, per pagare
le bollette o per chiedere dei servizi. Al contrario, è un posto in cui recarsi con la certezza di trovare una persona – che è stata formata per questo genere di attività – capace di ascoltare, consigliare e orientare».
Ricavato in un locale che sorge a fianco di due altri importanti servizi, quali la Mensa dell’incontro e il Market solidale, il centro è operativo dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 12; a rotazione, la gestione viene affidata ad alcuni volontari della Caritas e di altre realtà.
Aggiunge Claudia Alessandria: «Aperto a tutti i cittadini, senza distinzione di colore della pelle o di fede, il centro propone, in linea con la Caritas, una forma di carità verso il prossimo».
Il vicesindaco braidese Gianni Fogliato: «L’Amministrazione civica apprezza molto questo nuovo servizio, disponibile per quei concittadini che spesso, avendo delle difficoltà, non disponevano di un punto di riferimento per avere un orientamento sul modo in cui risolvere la situazione. Anche i servizi sociali offrono una fattiva collaborazione».
Conclude la coordinatrice: «Alla cerimonia di inaugurazione – coincisa con la giornata in cui è morta la cara volontaria braidese Rosalba Vola,
che molte energie aveva speso per il prossimo – abbiamo avuto il piacere di accogliere il direttore della Caritas diocesana Pierluigi Davis, molti amministratori locali, la direttrice dei servizi sociali Anna Aburrà e il parroco don Gilberto Garrone».

v.m.