L’anno terribile dell’Asti Docg. Perdite per 40 milioni di euro

ASTI DOCG «I produttori di Asti Docg delle province di Asti, Alessandria e Cuneo perderanno 40 milioni di euro, nel 2016, a causa del perdurare della crisi dell’Asti Docg che ha già portato a un calo del 30% delle entrate per il comparto agricolo».

A denunciarlo il presidente dell’Associazione produttori Moscato, Giovanni Satragno, nella sua relazione all’assemblea annuale dell’Associazione (che conta oltre 2mila produttori nelle tre province) svoltasi a Santo Stefano Belbo.

Oltre trecento i produttori presenti: «Molti dei quali potrebbero non solo dover chiudere le loro cantine, ma quelle stesse colline patrimonio Unesco rischiano abbandono e dissesto. Negli ultimi quattro anni si è registrato un calo di produzione di circa 25 milioni di bottiglie. Si è voluto produrre troppo, sbagliando sono stati fatti investimenti per promuovere le vendite» ha aggiunto Satragno.

Ansa