Il Rotary studia l’inglese per le situazioni complicate in viaggio

ALBA Conoscere e parlare le lingue straniere è una capacità fondamentale in un pianeta sempre più globalizzato. Ne sono consapevoli i soci del Rotary club Alba che hanno pianificato un incontro sociale in collaborazione con una scuola di inglese. Questa ha permesso di simulare alcune situazioni di criticità che possono presentarsi in aeroporto o in crociera, come per esempio il mancato arrivo o lo smarrimento dei bagagli o l’errata assegnazione della stanza, grazie anche a una rappresentazione teatrale dal titolo Un’incomprensibile crociera ai Caraibi.
«Nel nostro club vogliamo persone d’eccellenza, ma non con blasoni o patrimoni elevati, bensì eccellenze umane», ha concluso il presidente Paolo Saredi, alla sua ultima uscita, prima del passaggio di consegne al successore. «Nel Rotary si è prima di tutto persone che hanno voglia di mettersi a disposizione per gli altri».
Il 28 giugno il club concluderà l’anno sociale con l’accoglienza del nuovo presidente Luca Zanvercelli.
Alessio Bottigliero