1,8 milioni per sette progetti sui sentieri di Langhe e Roero

Un gruppo di cicloturisti durante una sosta per riprendere fiato

IL PIANO DI SVILUPPO
L’assessore regionale Alberto Valmaggia e l’eurodeputato Cirio spiegano gli obiettivi dell’ampio progetto, finanziato attraverso il Piano di sviluppo rurale,  che unisce sette differenti studi.
Una cascata di contributi ha investito Langhe e Roero per potenziare le infrastrutture turistiche: 1,8 milioni di euro giunti a premiare “Percorsi” ovvero i sette progetti a sostegno del cicloturismo, elaborati da 65 Comuni a destra e a sinistra del Tanaro. I piani langhetti e roerini costituiscono, da soli, un terzo di quelli finanziati nella Granda e un ottavo di quelli premiati in Piemonte.
Al centro, una vasta rete di sentieri, percorribili a piedi o in mountain bike, per aprire Langhe e Roero a quel turismo verde che tanto sta tirando in Europa. Il portafoglio a cui la Regione ha attinto 12 milioni di euro per sostenere 55 progetti è quello del Piano di sviluppo rurale (Psr), finanziato dall’Unione europea.
Abbiamo chiesto all’assessore della Regione Piemonte Alberto Valmaggia gli obiettivi di questa articolata tranche di finanziamenti: «I contributi sono risorse fondamentali per potenziare i sentieri cicloturistici ed escursionistici e l’accoglienza ricettiva delle terre alte e delle colline piemontesi. Attraverso i progetti presentati si può differenziare l’offerta turistica, conservare il paesaggio e promuovere i prodotti locali, creando anche nuovi posti di lavoro».
Plaude ai Percorsi tra Langa e Roero anche l’auroparlamentare Alberto Cirio: «I progetti finanziati sono sette, ma fanno parte di un unico piano che ha l’obiettivo di potenziare la rete escursionistica e cicloturistica delle nostre colline», sottolinea l’eurodeputato Alberto Cirio, presidente del Gal Langhe Roero leader. «Proprio per lavorare in modo sinergico, abbiamo promosso con l’ente turismo un Tavolo di lavoro permanente, condividendo gli obiettivi con i Comuni e le unioni, ma anche con le organizzazioni di categoria e i tour operator. Il nostro impegno nel fare squadra è stato vincente e ringrazio l’assessore Valmaggia per l’attenzione che ha dimostrato».

Nel numero di Gazzetta in edicola, i sette progetti, illustrati nel dettaglio, dai loro curatori e i commenti dei sindaci dei paesi coinvolti

Valeria Pelle