Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Ad Alba emodinamica h12 sabato e domenica, ma la notte resta tabù

ASL CN2 Una gran bella notizia per i pazienti dell’Asl Cn2 di Alba e Bra. Dal primo agosto, con riconoscimento della Regione Piemonte l’accordo con l’Asl Cn1, il servizio di Emodinamica dell’ospedale san Lazzaro di Alba, inizierà l’attività per 12 ore diurne sette giorni su sette.

Per il servizio notturno occorrerà attendere l’apertura di Verduno

Questo servizio permetterà di eseguire l’angioplastica coronarica in emergenza di tutti i pazienti con infarto del miocardio nell’orario compreso tra le 8 e le 20 di tutti i giorni, festivi compresi.

ùIl trattamento non riguarderà solo i pazienti con infarto che giungeranno al Pronto soccorso degli ospedali di Alba e di Bra con i propri mezzi, ma anche quelli soccorsi dal 118, che nella fascia oraria sopra-indicata, saranno trasportati direttamente presso il Pronto soccorso dell’Ospedale di Alba e quindi in Emodinamica.

Si tratta di un passo importante per arrivare ad uniformare il trattamento delle emergenze cardiologiche in tutta la provincia di Cuneo ed un riconoscimento professionale alle strutture sanitarie dell’Ospedale coinvolte nel trattamento delle sindromi coronariche acute, ed in modo particolare la cardiologia, il Pronto soccorso e la Rianimazione.

Il direttore generale dell’Asl Cn2 Danilo Bono, a Gazzetta dichiara:«Abbiamo ottenuto un ottimo risultato per i pazienti dell’Azienda. Siamo passati dall’indicazione di non avere il servizio di Emodinamica  ad avere l’H12 sette giorni su sette, per arrivare pronti all’apertura h24 di Verduno».

In passato sulla non concessione del servizio h24 si erano accese numerose polemiche. Leggi QUI oppure QUI