Dibattito in Consiglio sull’ex Foro boario

SAN DAMIANO Durante l’ultimo Consiglio comunale i consiglieri di minoranza Federica Valsania, Valter Valle e Massimo Marchiaro hanno presentato un’interpellanza sul progetto di recupero del Foro boario, chiedendo di conoscere quali siano gli interventi integrativi e le opere connesse previste sul territorio, come si prevede di finanziare lo studio di fattibilità e chi si occuperà di realizzarlo. Il sindaco Mauro Caliendo ha risposto che si riserverà di chiarire attraverso una risposta scritta. «Abbiamo dato incarico all’avvocato Enrico Rabino di procedere a impugnare la delibera del Consiglio comunale del 30 maggio 2016 e faremo ricorso al presidente della Repubblica», ha detto il consigliere Valter Valle.

Il consigliere di minoranza Dino Franco, che durante le sedute precedenti aveva votato a favore in merito al progetto di riqualificazione del Foro boario, in seguito alla raccolta firme si è posto qualche dubbio, rivedendo in parte la sua posizione.

Il sindaco Caliendo ha risposto: «Ho sempre sostenuto che la riqualificazione dell’area fosse necessaria. Saremmo stati ben disponibili al dialogo se nel corso di quest’anno fossero giunte osservazioni o proposte ma così non è stato. Ora l’iter è iniziato, ci sono norme e tempi da rispettare, è stata fatta la gara di appalto e l’aggiudicazione. Sono possibili varianti d’opera ma il progetto non si potrà stravolgere».

Inoltre, con l’astensione di Massimo Marchiaro e Federica Valsania sono stati approvati dalla maggioranza e dal consigliere di minoranza Dino Franco una variazione al bilancio, l’assestamento generale 2016-2018 e la salvaguardia degli equilibri di bilancio. L’assessore Silvia Benotti ha spiegato che le verifiche sul nuovo Patto di stabilità hanno dato esito positivo e portano un avanzo di amministrazione di 269mila euro, dovuto soprattutto alla diminuzione delle spese correnti, pur mantenendo i servizi alla popolazione.

Con l’astensione di Federica Valsania è stato approvato il conferimento, dal primo agosto, di nuove funzioni dal Comune all’unione Terre di vini e tartufi (trasporto pubblico comunale, polizia municipale e polizia amministrativa e locale).

Elena Chiavero