La Regione assegna il Sigilllo al Sermig

TORINO Sigillo della Regione Piemonte 2016 al Sermig. Lo ha deciso all’unanimità il Consiglio regionale piemontese «in considerazione dell’impegno e della dedizione profuse nell’interesse di persone in difficoltà e dei giovani, attività realizzata anche al di fuori dei confini regionali e nazionali, in Brasile e in Giordania, dove sono stati creati altri Arsenali».

Nella delibera viene evidenziata l’attività del Sermig Arsenale della pace, gruppo fondato nel 1964 da Ernesto Olivero, che ha quale missione, oltre a quella di combattere la fame nel mondo e di aiutare i poveri dei Paesi in via di sviluppo, di accogliere persone venute da altri Paesi e di proporre ai giovani valori e ideali di vita nel nome della pace e della giustizia solidale.

«Il Consiglio regionale, unitamente al suo comitato diritti umani, è onorato di conferire il Sigillo al Sermig perché questa struttura rappresenta uno straordinario progetto di inclusione, di tolleranza e di rispetto nei confronti della dignità umana», sottolinea il presidente del Consiglio Laus. «L’attività condotta dal Sermig attraverso il dialogo fra le diversità, l’accoglienza ai migranti e la sensibilizzazione dei giovani alla cultura dei diritti umani si pone in linea con le politiche di difesa della pace e di coesione sociale che la nostra istituzione persegue».

La consegna del Sigillo è prevista nel mese di ottobre. L’onorificenza, istituita nel 2004, finora è stata assegnata al missionario padre Clodoveo Piazza, alle Truppe alpine, all’Associazione nazionale Vigili del fuoco volontari e al Corpo volontari antincendi boschivi del Piemonte, mentre nel 2014 è toccato all’Arma dei Carabinieri, in occasione del Bicentenario della fondazione, avvenuta a Torino.