Sanfrè annulla la patronale. Nuove elezioni a novembre per la Pro loco

Una buffa immagine d’archivio del Palio delle galline, gara caratteristica della festa dei Corpi Santi

SANFRÈ
La bufera che ha investito la Pro loco, con le improvvise dimissioni di sei rappresentanti del direttivo dell’associazione, non sembra volersi arrestare.
Dopo l’incontro con i rappresentanti dell’Unpli regionale e provinciale, si è deciso per l’annullamento della festa patronale dei Corpi santi e della Sagra del riso, che si sarebbero dovute tenere dal 30 settembre al 10 ottobre.
Una decisione difficile per i volontari, che undici anni fa avevano rilanciato la manifestazione, organizzandola nel corso delle varie edizioni con grande passione e tanta voglia di fare. «Non c’era più la stabilità necessaria per gestire una festa», spiega il presidente uscente, Giuseppe Martino, che resterà in carica fino alle nuove elezioni del direttivo, che si terranno lunedì 14 novembre.
Fino al 12 ottobre, invece, sarà riaperto il tesseramento per l’iscrizione di nuovi volontari all’interno dell’associazione. «Spero ci saranno molti nuovi tesserati», commenta il sindaco, Gianmario Racca, che aggiunge: «Mi auguro, però, che chi ricopre già cariche di rilievo in altre associazioni del paese possa fare un passo indietro, lasciando ai giovani la possibilità di esprimersi».

a.m.a.