È scomparso Angelo Demichelis, vigile a Guarene ora in pensione

GUARENE Profonda commozione ha destato, domenica pomeriggio, la notizia della scomparsa del commissario di Polizia municipale Angelo Demichelis, 65 anni, residente ad Alba in piazza Rossetti.

Dopo aver conseguito il diploma di geometra a Torino, dove risiedeva con i genitori entrambi di origine guarenese, trovò dapprima lavoro per la Metalgranda che stava ricostruendo le case abbattute dal terremoto in Friuli e successivamente presso l’impresa Prunotto. Nel 1986 vinse il concorso per il posto da vigile di polizia municipale a Guarene, lavoro condiviso in seguito con l’ispettore Giorgio Ranuschio e Flavio Ferrero. Nel 2011 dopo tanti anni di lavoro al servizio del Comune di Guarene lasciò il posto per la pensione.

Persona di grande semplicità e umiltà era amato, stimato e benvoluto da tutto il paese soprattutto per le sue doti umane che ne facevano una persona speciale, un amico vero, disponibile affidabile e cortese.

Pochi mesi fa un improvviso malore e poi una diagnosi impietosa. Angelo Demichelis è stato accudito con tanto amore dalla moglie Graziella Torrero impiegata all’ufficio elettorale del Comune di Alba , dalle figlie Clara, le gemelle Gloria e Paola, la sua famiglia, di cui andava tanto orgoglioso. I funerali si svolgeranno martedì alle 16 nella cattedrale di Alba.

Irene Fontana Ghiglione