La Protezione civile segnala l’arrivo della prima neve in bassa quota in Piemonte

TORINO L’arrivo di una perturbazione atlantica determina un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla tarda serata di oggi (mercoledì 12 ottobre) fino alla serata di venerdì 14. Le precipitazioni previste saranno mediamente moderate, con picchi localmente forti su Alpi Marittime e Liguri nella giornata di giovedì. La quota delle nevicate è attesa intorno ai 1.200 metri, con valori inferiori fino a 1.000 m sul Cuneese.

Particolare attenzione è da riservare ai quantitativi di neve attesi sui valichi alpini più trafficati del settore meridionale delle Alpi.

Al valico del colle di Tenda, a circa 1.300 m di quota, saranno possibili accumuli di neve al suolo dai 10 ai 20 cm, con trasformazione in pioggia delle precipitazioni a partire dal tardo pomeriggio di domani, giovedì 13 ottobre.

Sul Colle della Maddalena, a circa 2.000 m, nel corso della giornata di domani sono previsti accumuli intorno ai 40 cm di neve, più altri 10-15 cm nella mattinata di venerdì, per poi mutare in pioggia.

Sul valico del Monginevro, quota 1.900 m,  sono attesi tra i 30 e i 40 cm di neve domani, con trasformazione in pioggia nelle prime ore di venerdì.

L’imbocco del tunnel stradale del Frejus verrà interessato da deboli precipitazioni nevose tra la mattina e il pomeriggio di domani, con un massimo di 10-15 cm di accumulo.