Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

L’Enoteca del Roero scommette sulla Biteg e sul turismo natalizio

CANALE Due borse dedicate al turismo internazionale enogastronomico in un anno e una strategia per potenziare quello familiare, facendo leva sulla magia natalizia. Così si riassume la linea dell’Enoteca regionale del Roero, nei primi mesi di impostazione Guelfo, segnati, anche, da una drastica spending review.

La Biteg, Borsa internazionale del turismo enogastronomico, avrà il suo fulcro a Canale l’11 e il 12 novembre. Oltre 45 acquirenti, con gli Stati Uniti come Paese ospite, con 8 operatori e circa 100 venditori, provenienti da tutta Italia.
«La novità di questa edizione», spiega Pier Paolo Guelfo, amministratore unico dell’Enoteca, «è la presenza di Liguria, Lombardia, Umbria e Veneto».

Tra le scommesse di Guelfo c’è lo sviluppo del turismo familiare a Monticello e a Canale, perseguito attraverso un collegamento con “Il magico paese di Natale”, evento che nel 2015 ha portato a Govone 160mila persone.
L’intento, illustrato da Guelfo mercoledì 19 ottobre ai commercianti canalesi e da loro accolto con entusiasmo, è incentivare le presenze nelle strutture ricettive e potenziare acquisti ed economia canalesi e roerini.

Nel suo decimo compleanno, “Il magico paese di Natale” di Govone si amplierà coinvolgendo Monticello, con alcune speciali cene con Babbo Natale al castello dei Roero, e Canale con un prolungamento di intrattenimenti nel centro storico: cori, spettacoli che, seguendo copioni diversi, “esploderanno” improvvisamente qua e là, sorprendendo i visitatori, mini luna park con giostre vintage di grande fascino, un mercatino di articoli natalizi con una ventina di casette di legno e possibilità di fare shopping negli oltre cento esercizi aderenti.

Un immenso albero, in piazza Italia, sarà il simbolo della manifestazione.
«Un’indagine realizzata da Doxa evidenzia come gli italiani identifichino, quale simbolo del Natale, l’abete addobbato e carico di luci, secondo solo al presepe (che cattura il 55% delle preferenze)», dice Pier Paolo Guelfo.
L’albero verrà acceso il 3 dicembre, quando a Canale arriverà l’attore Lorenzo Branchetti, per ricevere il tartufo dell’anno, accompagnato dal vino Roero.

e.c.