Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

Allerta meteo: tutti gli aggiornamenti

AGGIORNAMENTO DELLE 18.00

Per quanto riguarda le strade statali, Anas informa che la 231 “di Santa Vittoria” è stata riaperta tra Costigliole d’Asti e Govone ma resta chiusa dallo svincolo di Asti Est allo svincolo di Azzano a causa del pericolo esondazione del fiume Tanaro.

Sulla strada statale 28 “del Colle di Nava” sono chiusi due tratti tra Garessio e Ormea e Ceva e Nucetto.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.15

ALBA Venerdì 25 novembre, alle ore 17, il Sindaco di Alba Maurizio Marello, ha firmato l’ordinanza per la riapertura del vecchio ponte Albertino sul Tanaro, collegamento tra corso Torino, via Piera Cillario e la frazione Mussotto.

L’apertura è stata decisa dopo un sopralluogo con la Provincia di Cuneo che ha ritenuto non siano presenti pericoli per il transito del traffico veicolare e ferroviario sullo stesso ponte.

Resta ancora chiuso il sottopasso di via Piera Cillario. Sarà riaperto appena terminate le operazioni di pulizia.

SITUAZIONE IN PIEMONTE

TORINO È finita in Piemonte la fase di allerta rossa. Alla luce dell’evoluzione della situazione meteorologica, il Centro funzionale di Arpa Piemonte ha disposto l’allerta arancione per tutto il territorio tranne le valli Toce, Varaita, Maira e Demonte, dove l’allerta è gialla, e la valle Scrivia, dove non c’è allerta.

La circolazione depressionaria che ha causato le intense precipitazioni degli ultimi giorni si sta allontanando, ma rimane attivo un minimo secondario che nel pomeriggio odierno determinerà un afflusso di aria più instabile.
Sono quindi attese precipitazioni diffuse sul Piemonte settentrionale di intensità debole o moderata (intorno ai 30 mm in 12 ore). L’esaurimento dei fenomeni avverrà nella notte ad eccezione del Verbano, dove le precipitazioni cesseranno nella mattina di domani.
Nelle prossime ore sono attese la piena del Tanaro a Montecastello e della Bormida ad Alessandria, che transiteranno con valori al di sopra della soglia di pericolo. Lungo l’asta del Po la piena transiterà da Torino fino alla confluenza con il Tanaro. Il colmo di piena è atteso ad Isola Sant’Antonio dalla serata odierna.

Numerose le frane che si sono verificate nelle zone montane e collinari, soprattutto nel Pinerolese, provocando danni alla viabilità.

Il sistema della Protezione civile regionale continua la sua attività di gestione delle emergenze, con l’apporto di 1.100 volontari e l’utilizzo di numerosi mezzi e materiali.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 14

ALBA Non è ancora rientrata l’emergenza ad Alba. Il fiume Tanaro ha raggiunto il suo livello massimo a 6,14 metri questa mattina, venerdì 25 novembre 2016. Il livello registrato alle ore 13.30 si è stabilizzato intorno ai 5,20 ma la situazione resta critica poiché il livello di pericolo è fissato a 4,10 metri.

Conclusa la riunione della Protezione Civile di Alba delle ore 13:00 si comunica ai cittadini quanto segue:

Seguiranno altri aggiornamenti a seguito della prossima riunione alle ore 18:00.

Intervista di Francesca Pinaffo con il sindaco di Alba Maurizio Marello dopo la riunione del Centro operativo misto di venerdì 25 novembre alle ore 13.

AGGIORNAMENTO DELLE 13.30

Anas comunica che la strada statale 231 “di Santa Vittoria” è chiusa dallo svincolo di Asti Est allo svincolo di Azzano a causa del pericolo esondazione del fiume Tanaro  e che è istituito il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli e in entrambe le direzioni di marcia tra il km 15,400, a Costigliole d’Asti, e il km 17,900, Govone. La viabilità alternativa prevede l’utilizzo della autostrada A33 Asti Cuneo.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 12

A seguito delle piogge di questa notte sono crollati i binari di un tratto della Ferrovia Ceva-Ormea recentemente riaperta al pubblico grazie al progetto “Binari senza tempo” che aveva attirato in Valle Tanaro numerosi turisti da Torino e dalle Langhe. La ferrovia incontrava il fiume Tanaro in diversi punti ed era considerata un gioiello paesaggistico. La prossima giornata di viaggio in treno a vapore lungo la tratta era prevista per giovedì 8 dicembre in occasione dei mercatini di Natale ad Ormea.

L’immagine della ferrovia crollata pubblicata da L’Unione Monregalese su Facebook

AGGIORNAMENTO DELLE 11.40

L’Arpa Piemonte ha pubblicato un grafico sul confronto tra la pioggia caduta in questi giorni e quella caduta nel 1994.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.20

LANGHE Giovanni Bonino responsabile della zona da Rodello a Mombarcaro per il Coordinamento provinciale di Protezione civile e presidente dell’associazione di Protezione civile di Rodello ha detto che non si sono riscontrate particolari criticità causate dal maltempo: qualche piccola frana, fossi pieni e rii sotto controllo.

Ivan Borgna sindaco di Albaretto della Torre ha detto: «Rispetto al 1994, avere le associazioni di Protezione civile anche nei piccoli Comuni è stato importante. Abbiamo monitorato tutta la notte. Abbiamo avuto frane dovute al problema delle acque nei campi, però non problemi molto seri. Abbiamo chiuso soltanto una strada laterale quindi la viabilità non è stata compromessa».
gio.ba.

AGGIORNAMENTO DELLE 10.50

Ad Alba il livello del Tanaro resta sopra i sei metri l’allerta rimane massima.

L’Anas comunica che sono stati riaperti al traffico la strada statale 28 del Colle di Nava e la statale 490 del Melogno.

AGGIORNAMENTO DELLE 10.30

ALBA Si è appena conclusa la riunione del Com. Il livello del Tanaro ad Alba è di nuovo sopra ai sei metri e sta passando la seconda piena. Il sindaco Maurizio Marello spiega: «È in vigore la massima allerta in corso Bra e via Vivaro poiché il Tanaro ha superato i sei metri d’altezza. Non solo nelle abitazioni, ma anche nelle aziende bisogna restare ai piani alti. La popolazione deve stare a casa, la città è intasata».
La prossima riunione del Com è stata convocata alle 13.

Il grafico tratto dal sistema di monitoraggio dell’Arpa rappresenta il livello del Tanaro ad Alba

SITUAZIONE ALLE ORE 10.00

ALBA Si è da poco conclusa la riunione della Protezione civile di Alba, iniziata alle 9, nella sala operativa che continua ad essere aperta per seguire l’evolversi della situazione minuto per minuto.

Si ricorda che è ancora vigente l’ordinanza di evacuazione dei piani terra delle abitazioni e delle attività economiche collocate nelle zone di corso Bra, strada Riondello e Vivaro. Tale disposizione rimane in vigore fino a nuovi aggiornamenti.

Restano sospese tutte le attività sportive e culturali cittadine ed è consigliato vivamente ai cittadini di spostarsi solo in caso di necessità.

È assolutamente vietato transitare e sostare vicino agli argini di fiumi e torrenti.

Il ponte Albertino sul fiume Tanaro resta chiuso. ll ponte strallato sulla tangenziale è aperto, ma si segnala traffico intenso sulla tangenziale. Si consiglia ai cittadini di effettuare spostamenti soltanto in caso di necessità.

AGGIORNAMENTO DELLE 8.45

A causa dell’allerta meteo in corso ad Alba, il trasporto pubblico ha subito le seguenti variazioni:

Le linee urbane non svolgeranno il servizio nelle zone di sinistra Tanaro, fino a nuovi aggiornamenti.

I percorsi al momento sono i seguenti:
Linea 1 Alba P.zza Garibaldi – Ricca – Alba P.zza Garibaldi
Linea 2 Alba P.zza Garibaldi – San Cassiano – Gallo – Castiglione Falletto
Linea 3 Alba P.zza Garibaldi – San Cassiano

Servizio extraurbano: partenze e arrivi del servizio extra urbano sono su piazza Medford, ad
esclusione delle corse Gtt gli altri servizi sono attivi.

Per quanto riguarda il servizio ferroviario è sospeso fino alla riapertura del vecchio ponte sul Tanaro.

SITUAZIONE ALLE 8.30 DI VENERDÌ 25 NOVEMBRE

ALBA  Prosegue l’allerta meteo. In seguito alla chiusura del vecchio ponte Albertino sul Tanaro di Alba, che resterà chiuso fino alla fine dell’emergenza, il traffico si è concentrato sulla tangenziale, dove si sono formate code e rallentamenti.

Considerata l’allerta meteo in corso, è vivamente consigliato ai cittadini di spostarsi solo in caso di necessità e di non avvicinarsi e sostare lungo le sponde di fiumi e torrenti.

La sala operativa della Protezione Civile continua ad essere aperta.

Per segnalazioni ed informazioni telefonare allo 0173-292.339 oppure 0173-292.312

Come previsto,  il livello di piena del fiume Tanaro ad Alba sta risalendo. Pertanto i cittadini evcuati ai piani superiori dei fabbricati devono rimanere in tale sistemazione.

In città è chiuso anche il sottopasso di via Piera Cillario. Sul territorio circostante chiusi il ponte sul Tanaro a Pollenzo e il ponte di Neive  in entrambi i sensi da Baraccone.

Ad Alba restano chiuse oggi tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private.

In VALLE BELBO non sono segnalati problemi.

In VALLE BORMIDA la situazione è un po’ più complicata per l’ingrossamento dei fiumi. A Saliceto, il fiume Bormida è esondato in più punti, allagando il campo sportivo e la provinciale verso Cengio che è stata chiusa al traffico.
La strada verso Camerana, poi, è stata interrotta da una frana. Qualche smottamenti tra Bergolo e Levice, e allagamenti a Cortemilia in località Rivera (strada chiusa al traffico). In serata sono stati chiusi tutti i ponti di Cortemilia dove, oggi (venerdì) le scuole rimarranno chiuse ed è stata annullata la fiera di Santa Caterina.

Volontari della Protezione civile e abitanti di Monesiglio hanno portato in salvo un cinquantenne che era rimasto bloccato dalla piena del Bormida mentre tentava di mettere al riparo una ruspa rimasta nell’alveo del torrente.

f.g.

Il Tanaro di fronte alla Ferrero alle 5.15 di venerdì 25.

AGGIORNAMENTO DELLE 3.00 DEL 25 NOVEMBRE

Ad ALBA, il livello di piena del fiume Tanaro, che alle ore 22.00 di giovedì 24 novembre aveva raggiunto il picco massimo di 6 metri, alle 2.30 del mattino di venerdì 25 novembre è sceso a 4,69 metri. Momentaneamente continua il monitoraggio sul fiume e sui torrenti del territorio anche perché è previsto un nuovo innalzamento nelle prima mattinata.

Pertanto, nelle prime ore della mattinata il vecchio ponte Albertino sul Tanaro continuerà ad essere chiuso ad autoveicoli e treni.

AGGIORNAMENTO DELLE 22.20

A Cortemilia tutti i ponti sono chiusi.

AGGIORNAMENTO DELLE 20.30

IL COMUNE PER PRECAUZIONE EVACUA I RESIDENTI DEI PIANI BASSI IN PARTE DI VIA VIVARO E AREE VICINE
Considerato il livello del fiume Tanaro ad Alba, precauzionalmente il Comune ha dato il via poco fa, all’evacuazione dei residenti ai piani bassi dei fabbricati in parte di via Vivaro, località Vivaro e zona Cascina Cristina. Disposta l’evacuazione anche per strada Riondello e parte di corso Bra.

AGGIORNAMENTO DELLE 19.15

L’accesso al ponte vecchio

Chiuso alle 19.15 il ponte Albertino, o ponte Vecchio in ingresso ad Alba. Rimane aperto il ponte della tangenziale.

Chiuso il sottopasso di via Piera Cillario di Alba, invaso dall’acqua.

Chiusi i ponti di Pollenzo: gli automobilisti sono invitati a passare dalla Ss 231 di Cinzano-Santa Vittoria per raggiungere Alba dalla tangenziale

Chiuso anche il ponte di Baraccone di Castagnito-Neive, gli automobilisti diretti a Neive e Castagnole delle Lanze sono invitati a passare da Motta di Costigliole dove il ponte sul Tanaro è aperto.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.50

Le previsioni di Datameteo. Dalle ultime proiezioni modellistiche ad alta risoluzione del modello meteo di Datameteo ecco la distribuzione delle precipitazioni del pomeriggio-sera

Conferma rischio elevato fino alle 8 di venerdì con alta criticità su tutte le idrologie provinciali.

Quantità di pioggia:pianure  20-35 mm ogni 3 ore; totale del periodo 120-180 mm; Alpi 25-45 mm/3h; totali 170-300mm più abbondanti verso la Liguria.

Massima velocità di pioggia e temporali intensi da Sud dalle 15 alle 24 di oggi con probabili piene straordinarie su fiumi e torrenti  giovedì  sera/notte. Zone più colpite: Valle Tanaro, Monregalese, valli del Saluzzese.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.35

Sospeso lo sciopero dei trasporti previsto per domani.
Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti Uil Piemonte, su invito della Commissione di Garanzia dei Trasporti, hanno deciso di sospendere, rinviandolo ad altra data, lo sciopero regionale di 4 ore del trasporto pubblico locale previsto nella giornata di domani, venerdì 25 novembre, per dare «valore al servizio pubblico locale, mettendosi a disposizione di tutti i cittadini piemontesi nella gestione dell’emergenza maltempo che ha colpito in queste ore la regione».

AGGIORNAMENTO DELLE 17.15

BRA Il ponte sul Tanaro a Pollenzo è chiuso al traffico in attesa dell’onda di piena.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.30

Il Comune di Alba sta seguendo l’evolversi della situazione maltempo minuto per minuto. Alle ore 14.30 un altro incontro nella sala operativa della Protezione civile in via Manzoni con la dottoressa Lorella Masoero dirigente della Protezione civile e soccorso pubblico della Prefettura di Cuneo, i Sindaci dei Comuni circostanti, le forze dell’ordine, i dirigenti dell’Asl Cn2 Alba-Bra, i rappresentanti della Provincia di Cuneo   ed esponenti di alcune aziende albesi.

A chiusura della riunione si comunicano le seguenti informazioni:

Si avverte che i ponti cittadini sono regolarmente aperti e che la situazione è attentamente monitorata dal personale della Protezione Civile.

Il colmo di piena del fiume Tanaro è prevista entro la notte, pur nell’incertezza attuale dei dati a disposizione.

Sono chiuse tutte le  scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private  dalle ore 14.00 di oggi fino a domani compreso.  Chiuse anche discoteche e sale da ballo.

Nel pomeriggio sono state sospese tutte le attività sportive ed  è consigliato vivamente ai cittadini di stare in casa, non spostarsi per eventi, incontri, riunioni e nessun altro motivo in serata. I cittadini sono pregati anche di non avvicinarsi e sostare lungo le sponde di argini e torrenti.

Ulteriori informazioni saranno diramate dopo la riunione del Com  prevista per le ore 19.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.15

ALBA Lo stabilimento Ferrero ad Alba rimarrà chiuso a scopo precauzionale dalle 18 di questa sera e per tutta la giornata di domani. Lo rende noto l’azienda, che ha annullato le attività previste per il fine settimane in occasione dei 70 anni del Gruppo. Quello di Alba è il più grande stabilimento italiano del Gruppo ed è situato non lontano dal fiume Tanaro di cui nella notte è attesa la piena.

Ansa

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15.20

Il sindaco di Vezza, Carla Bonino, ha annunciato i primi disagi causati dalle forti piogge di quest’oggi, giovedì 24 novembre: «Attualmente abbiamo dei problemi sulla ex statale 29 perché i fossi, non essendo in grado di contenere l’acqua, stanno esondando. Si invita pertanto alla prudenza alla guida».  Anche il sindaco di Vezza ha emesso l’ordinanza per la chiusura delle scuole domani.

A Montà, tutte le aule saranno chiuse domani ma le scuole medie saranno regolarmente aperte sabato.
f.ge. e a. au.

AGGIORNAMENTO ORE 13.20

ALBA Considerate le avverse condizioni del tempo e il livello dei fiumi nelle ultime ore, ad Alba è allerta meteo. Dopo una riunione urgente tenutasi nella sala della Protezione civile con l’Amministrazione, le forze dell’ordine, dell’Asl e di alcune aziende interessate oggi alle ore 11 in Comune, il sindaco Maurizio Marello ha firmato un’ordinanza per la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private dalle ore 14 di oggi fino a domani compreso. Secondo gli ultimi dati il passaggio della piena del Tanaro ad Alba è prevista nel tardo pomeriggio.

La Prefettura ha deciso di tenere chiuse tutte le scuole della Provincia per domani (venerdì 25).

Sono stati chiusi i ponti sul Tanaro di Cherasco, Narzole e Novello. A Cherasco è stato evacuato il personale dello stabilimento Mtm-Brc sito nelle immediate vicinanze del fiume Tanaro.

Nello stesso incontro si è decisa anche l’evacuazione del campo nomadi che saranno trasferiti in piazza Prunotto nel pomeriggio. In base al livello dei fiumi sarà valutata nelle prossime ore l’evacuazione di altre zone.

Inoltre, considerata la persistenza delle piogge anche nelle prossime ore, nel pomeriggio sono sospese tutte le attività sportive ed è consigliato vivamente ai cittadini di stare in casa, non spostarsi per eventi, incontri, riunioni e nessun altro motivo in serata. I cittadini sono pregati anche di non avvicinarsi e sostare lungo le sponde di argini e torrenti.

Al momento la viabilità è percorribile ed i ponti della città sono aperti.

AGGIORNAMENTO ORE 9.50

ALBA Dalla protezione civile albese si tiene sotto controllo il livello del Tanaro. Al momento per Alba non c’è allarme, ma la piena del Tanaro è attesa in serata.

Intanto il Comune di Alba ha deciso di chiudere le scuole oggi pomeriggio e domani.

In mattinata ad Alba un guasto a un pullman di linea in via Ognissanti ha causato lunghe code per entrare in città facendo pensare a qualche strada chiusa per il maltempo ma si è trattato solo della temporanea deviazione delle auto per consentire il recupero del mezzo.

In alta val Tanaro il fiume è esondato a Garessio, Bagnasco, Ceva e in altri comuni della zona dove vengono segnalati ponti chiusi, scantinati allagati e alcune aziende sono in corso di evacuazione. Esondati anche il Casotto a Pamparato e il Corsaglia a San Michele Mondovì.

A Ormea una voragine ha inghiottito alcune vetture posteggiate in piazza.

A Mondovì sono state chiuse alcune scuole a ridosso dell’Ellero e si è deciso di tenere chiuse le scuole domani. Scuole chiuse anche a Clavesana.

L’Anas comunica che a causa di allagamenti provocati dalle condizioni meteo avverse delle ultime ore e dall’esondazione del fiume Tanaro, sono chiuse provvisoriamente al traffico la strada statale 28 “del Colle di Nava” da Garessio in provincia di Cuneo fino al confine regionale con la Liguria tra i km 55,000 e 94,944 e la statale 490 “del Melogno” in località Bagnasco dove è stato istituito, in via precauzionale,  il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli in entrambe le direzioni al Km. 0+600 in corrispondenza del ponte sul fiume Tanaro.

Il seguente filmato, pubblicato su Facebook, è stato registrato a Garessio in mattinata.