Elezioni provinciali: nella corsa a due Baino sfida Gabusi

ASTI  Il voto è stato fissato per domenica 13 novembre, dalle 8 alle 20: a eleggere il nuovo Consiglio provinciale e il presidente non saranno i cittadini, ma i 1.274 amministratori dei 118 Comuni astigiani. Si potrà esprimere il proprio voto ad Asti, nella sede della Provincia in piazza Alfieri, o nei Municipi di Castelnuovo Don Bosco e Nizza Monferrato. Sarà una sfida tra il presidente uscente Marco Gabusi (sindaco di Canelli) e Barbara Baino (primo cittadino di Mongardino).

Gabusi è appoggiato dalla lista di centrodestra Per la Provincia ti vogliAmo, composta da: Luca Quaglia (San Damiano), Fabio Carosso (Coazzolo), Paolo Lanfranco (Valfenera), Pierluigi Berta (Rocca d’Arazzo), Massimo Ghigo (Morasengo), Roberto Mossano (Villa San Secondo), Cristiano Gavazza (Grana), Marco Lovisolo e Massimiliano Spedalieri (Nizza Monferrato) e Mario Vespa (Asti).

Baino è sostenuta dalla lista di centrosinistra Insieme per la Provincia: Giorgio Caracciolo, Enrico Panirossi e Oscar Ferraris (Asti), Francesca Ferraris (Viarigi), Gianluca Forno (Baldichieri), Alessandro Gabutto (Quaranti), Andrea Ghignone (Moasca), Sara Rabellino (Piea), Michela Surano (Costigliole) e Marisa Varvello (Chiusano).

C’è anche una terza lista, che corre solo per il Consiglio provinciale, perché si vota su due schede separate, una per il presidente e l’altra per i consiglieri. La lista (Provincia civica) è formata da Giorgio Brosio (Cortandone), Andrea Giroldi (Moncalvo), Carlo Vitali (Vinchio), Anna Bosia e Clemente Elis Aceto (Asti).

Fabio Gallina