Inaugurati i primi “Minipunti ecologici urbani” in zone strategiche della città

ALBA In città arrivano i “Minipunti ecologici urbani”. Nella mattinata di martedì 8 novembre, in piazza Trento e Trieste, alla fermata degli autobus di fronte alla stazione ferroviaria di Alba è stato inaugurato uno dei cinque Minipunti, posizionati per il conferimento di rifiuti non raccolti porta a porta.

Gli altri centri si trovano in corso Langhe,all’incrocio con via Santa Barbara, in piazza San Paolo alla fermata dell’autobus, in corso Piave all’altezza dell’area verde e in corso Matteotti all’angolo con via Pierino Belli.

Nei “totem” sarà possibile gettare telefoni cellulari, tappi di plastica, tappi di sughero, cartucce esauste delle stampanti, farmaci scaduti, lampadine a basso consumo, occhiali usati evitando così di andare nelle più distanti isole ecologiche in via Ognissanti e corso Bra.

Nessun costo per l’Amministrazione

Il progetto sarà gratuito per l’Amministrazione comunale, in quanto la Ciessepi, società che opera da tempo nel settore della comunicazione e particolarmente sensibile ai temi ambientali, si è resa disponibile alla realizzazione.

Mentre il servizio di ritiro sarà a cura della Stirano, attuale appaltatrice del servizio di igiene urbana ad Alba.

Il Sindaco Maurizio Marello spiega: «Questi “Minipunti ecologici urbani sono molto importanti perché ampliano ai cittadini la possibilità di differenziare più agevolmente oggetti finora finiti nell’indifferenziato o portati all’isola ecologica. In questo modo i punti sono quasi sotto casa per un servizio ecologico più agevole ed importante per gli abitanti».