Ora con il drone si potranno controllare vigneti e noccioleti

CANELLI Dopo un lungo iter, la ditta Exploria è stata autorizzata alle operazioni speciali critiche in aree urbane da parte dell’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile). Si tratta di un importante traguardo per l’azienda di Matteo Contini, affiancato da Laura Canaparo, assistente alla fotografia.

Exploria è nata nel novembre 2014 per offrire servizi aerei con ausilio di Sapr (sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), ovvero con i droni. L’obiettivo di Exploria era, ed è, come spiega il titolare, «non solo quello di operare in campo video e fotografico, ma soprattutto di prestare un servizio agli studi tecnici fornendo accurati rilievi di un terreno o di una casa e operare nel campo alla spettrografia, un’innovazione in grado di verificare lo stato di salute di colture come vigneti, uliveti e noccioleti».

Per la società canellese si tratta di un riconoscimento molto importante, posseduto soltanto da circa un centinaio di professionisti in tutta Italia, e che permette a Exploria di essere una delle poche aziende di tutto il Piemonte qualificate e riconosciute in questo campo.

Lorenzo Germano