Nel 2017 le tasse non aumentano; 2 milioni per i lavori scolastici

ASTI La Giunta ha approvato il bilancio di previsione, che sarà sottoposto entro fine anno al Consiglio comunale. Si evidenziano due dati importanti: non aumenteranno tasse e tariffe (che nel 2017 saranno le medesime del 2011) e arriveranno 2 milioni e 741mila euro per le scuole e 7 milioni per il piano-periferie. Per il secondo anno consecutivo, la tassa rifiuti registra una lievissima riduzione. Inoltre è previsto un minor gettito dalle multe della Polizia municipale. Sono sempre di più gli astigiani che fruiscono dello sconto del 30% per chi paga entro quattro giorni dalla notifica. Questo ha indotto a prevedere nel bilancio comunale 800mila euro di incassi in meno rispetto a quanto preventivato nel 2016.

I soldi per le scuole: si spenderanno 445mila euro per le manutenzioni straordinarie di tutti gli edifici, ai quali si aggiungeranno 115mila euro per la ristrutturazione della scuola Oberdan di Portacomaro stazione, 581mila per la Baussano, 510mila per la Lina Borgo, 240mila per gli spogliatoi della palestra della media Jona, 500mila per aggiungere due sezioni e la nuova mensa alla materna Debenedetti e 350mila per la Pascoli.

Commenta il sindaco Fabrizio Brignolo: «Nel nostro mandato abbiamo mantenuto invariate le tariffe di bus e parcheggi. Anche per mense e asili nido siamo rimasti al livello che abbiamo trovato quando siamo arrivati in amministrazione. Infine è riconosciuto da tutti che la nostra città ha le tariffe più basse d’Italia per i pullman e le più basse del Piemonte per gli asili nido».

Paolo Cavaglià