Tutti gli appuntamenti sotto la Zizzola fino a Capodanno

APPUNTAMENTI Saranno gli allievi dell’istituto musicale Adolfo Gandino di Bra a presentare, venerdì 23 dicembre, il concerto Voci di Natale, alle 20.30 al teatro Politeama Boglione di piazza Carlo Alberto. Sul palco, i cori di voci bianche di Bra, Fossano, Trinità, Ceva e Amblimblè della scuola Gioetti diretti da Paola Roggero, mentre Dario Littera dirigerà l’orchestra da camera del Gandino. Il programma prevede il Concerto per la notte di Natale di Corelli per orchestra d’archi e sei brani classici per voci bianche. In chiusura, due brani pop a cappella, in collaborazione con il gruppo vocale Cluster, che offrirà al pubblico alcuni pezzi del proprio repertorio e brani eseguiti con i bambini. Ingresso su prenotazione telefonando al numero 0172-44.465.

A Bandito il presepe vivente la sera della Vigilia

Torna anche quest’anno il presepe vivente a Bandito. Nei cortili del chiostro parrocchiale di via Visconti Venosta, la rappresentazione della Natività andrà in scena sabato 24 dicembre dalle 21 alle 23.30 e lunedì 26, dalle 15.30 alle 19. Martedì 27, alle 21, si terrà in parrocchia il concerto per arpa di Anna Astesano. Dal giorno di Natale e fino a domenica 8 gennaio sarà visitabile il presepe meccanico allestito a Villa Moffa al centro Raggio di luce, aperto tutti i giorni dalle 15 alle 18.

Curiosa iniziativa, spontanea, in località Terlapini: nel punto in cui la strada che attraversa l’abitato diventa sterrata e si addentra nel bosco verso San Matteo, sono stati collocati tra gli arbusti ai margini del sentiero, una quindicina di presepi di svariate fatture e dimensioni, tutti da scoprire e da ammirare.

Il Capodanno con le sorelle Clarisse

Le sorelle Clarisse di viale Madonna dei fiori 3, per il terzo anno consecutivo propongono un Capodanno all’insegna della preghiera. «Il primo anno in cui abbiamo proposto questa iniziativa», dice suor Maria Amata, che organizza l’incontro, «ci siamo trovati non molto numerosi. Già l’anno seguente il numero era salito in modo consistente con molte famiglie. Alla veglia di preghiera (già alla vigilia di Natale) proporremo questo modo un po’ diverso, ma neppure troppo strano di concludere l’anno e iniziare quello nuovo: affidarlo al Signore». Per quanti lo vorranno l’appuntamento sabato 31 dicembre sarà alle 22.45 nella chiesa del monastero, dove per circa un’oretta si pregherà con i Salmi attendendo la fine dell’anno. «A mezzanotte canteremo il Gloria e daremo inizio alla celebrazione della Messa».