Casa serena: 2,1 milioni di lavori utili a stipulare la convenzione con l’Asl

La nuova ala di Casa serena, appena ultimata

MONTEU ROERO Sono stati conclusi ora, a gennaio, gli ampliamenti della residenza per anziani Casa serena.

A delineare gli interventi fatti e quelli ancora da avviare, è il presidente dell’ente Giuseppe Rossetto: «Il progetto curato dall’architetto Roberto Bergeretti e finanziato con un milione di euro dalla fondazione Cassa di risparmio di Cuneo ha permesso di costruire nuove stanze per aumentare i posti letto e di adeguare la struttura alle norme vigenti così da consentirne il convenzionamento con l’Asl.

In estate, la Regione ha dettato un termine tassativo per ultimare gli interventi: il 31 dicembre 2018. Auspico, tuttavia, che Casa serena sia pronta con un po’ di anticipo. Presenteremo una Scia di variante (Segnalazione certificata di inizio attività) al Comune per la ristrutturazione della parte vecchia, per la quale abbiamo già avuto un confronto con la Regione e l’Asl, affinché il cantiere possa aprire ancora a fine inverno o inizio primavera, quando finiremo anche la scala di sicurezza esterna, per la quale è già stato posato il basamento».

Quanto costerà ristrutturare la parte vecchia?

«L’idea è fare un appalto integrato con un’impresa che gestisca gli interventi in toto. L’ammontare di questi ultimi sarà circa di 1 milione e 100mila euro. Ma se si bandirà una gara, il ribasso d’asta potrebbe essere circa del 20-25 per cento».

Casa serena, la parte vecchia che sarà oggetto di ristrutturazioni per 1,1 milioni di euro

Come avete reperito i fondi necessari?

«La fondazione Cassa di risparmio di Cuneo ha fatto tanto per questa struttura – colgo l’occasione per ringraziare l’ex presidente Ezio Falco e il vicepresidente uscente Antonio Degiacomi, e l’attuale presidente Giandomenico Genta – non vogliamo abusare della generosità della fondazione cuneese, anche perché molte altre realtà simili alla nostra ne hanno bisogno, quindi faremo un mutuo con la banca Ubi e la stessa fondazione Cassa di risparmio di Cuneo si è dichiarata disponibile ad aiutarci per gli interessi. Inoltre le prime rate del mutuo saranno restituite grazie ai soldi risparmiati attraverso il ribasso d’asta e le successive dalla redditività che la struttura raggiungerà dopo il convenzionamento con l’Asl».

Quanti posti guadagnerà Casa serena?

«Oggi disponiamo di 40 posti, ma di solito abbiamo 37-38 ospiti (con un leggero aumento in estate) e la causa è la limitata disponibilità per accogliere i non autosufficienti. L’obiettivo concordato con la Regione è di ottenere 52 posti totali, 40 dei quali convenzionati con l’Asl».

Francesca Gerbi