Museo a cielo aperto espone i rettangoli colorati di Selvestrel

CAMO

Alla pinacoteca civica sabato 28 gennaio, alle 17.30, sarà inaugurata la nuova stagione del Museo a cielo aperto, dedicata anche al progetto The new generation, nato per dare spazio ai giovani artisti italiani.

Quest’anno toccherà ad Alberto Selvestrel. L’artista, nato nel 1996, originario di Torino e oggi a Cuneo, dove frequenta l’Accademia delle belle arti, presenterà le sue originali fotografie scattate in Italia nel corso dell’anno passato. Immagini che il promettente artista definisce con due parole: «rettangoli colorati». Da un lato perché pensa che i termini riassumano l’estetica e il concetto alla base dei suoi lavori, dall’altro perché la semplicità è riconducibile al suo percorso di ricerca nelle forme e nei colori per trasmettere messaggi e sensazioni più complesse.
Sabato sarà quindi presentata l’intera stagione artistica del Museo a cielo aperto: il 25 e 26 marzo, in occasione della Giornata mondiale della poesia, a Camo si terrà la terza edizione di “Prima vera regia”, rassegna di arte contemporanea, poesia, performance pittoriche.

Il 18 giugno, in occasione della Walking&Art, s’incontreranno interventi di arte legata al territorio; in estate tornerà “#costruzioni”, la residenza creativa con l’ospitalità di artisti nelle Langhe.

Nell’arco dell’anno continueranno le iniziative di collaborazione con altre realtà locali al fine di promuovere l’arte contemporanea: è già in programma a metà aprile un evento a Neive e a fine luglio un altro a Somano.

Fabio Gallina