Un braidese in bicicletta dalla Florida alla California

BRA Sono rientrati in Italia alla vigilia dell’Epifania. Dopo essersi ritemprati dalla fatica di aver percorso in bicicletta 4.772 chilometri, essendo partiti da Miami Beach (Florida) per giungere – dopo 64 giorni di viaggio – a Venice Beach (California).

Due giovani

Loro sono Florian Guida di Bra ed Enrico Usseglio Brancard di Giaveno. I due giovani, che avevano conseguito insieme, ai primi di ottobre, la laurea in scienze motorie sportive all’Università di Torino, proprio mentre preparavano la tesi avevano iniziato a progettare questo viaggio che hanno denominato “Southern roads. Usa coast to coast”.
La partenza da Bergamo era avvenuta il 18 ottobre, con un volo Ryanair diretto a Colonia. Poi, con un secondo volo, durato oltre dieci ore, sono arrivati a Miami. Giunti in terra americana, la prima spesa che hanno affrontato è stata quella dell’acquisto delle biciclette, in un enorme negozio, dove ne hanno visionate centinaia. Poi la partenza per l’avventura.
Dopo i primi chilometri sono arrivate anche le prime forature. Ricorda Florian: «La prima ruota l’abbiamo bucata al secondo giorno. Al terzo abbiamo dovuto affrontare altre due forature. Poi, a giorni alterni, uno di noi aveva questo problema. Ma abbiamo sempre incontrato persone disponibili a darci una mano».
Per affrontare questo tour di quasi cinquemila chilometri alla scoperta del Sud degli Stati Uniti – da Miami a Los Angeles attraverso Florida, Alabama, Mississippi, Louisiana, Texas, New Mexico, Arizona, Nevada, per giungere in California – i due giovani si sono muniti solamente dello stretto necessario. Al sessantaquattresimo giorno, il 25 dicembre, la meta è stata raggiunta. Ricorda Florian: «Sia Enrico sia io non avevamo mai visto il Pacifico. Con grande emozione vi abbiamo immerso i piedi».
Fatica? Tantissima. Ma altrettante soddisfazioni. Concludono i due compagni di viaggio: «Abbiamo affrontato tante situazioni diverse, conosciuto centinaia di persone. Sicuramente da quando siamo partiti qualcosa dentro noi è cambiato, in modo particolare la mentalità con cui abbiamo affrontato e affronteremo d’ora innanzi i problemi quotidiani».

v.m.