All’ospedale di Verduno anche la radioterapia, ma servono 5 milioni

BRA Nella serata di lunedì 30 gennaio al centro polifunzionale “Giovanni Arpino” si è fatto il punto sull’ospedale di Verduno e, più in generale, sulla situazione della sanità sul territorio. Alla serata, promossa dall’Amministrazione comunale e aperta alla cittadinanza,  hanno partecipato il dottor Danilo Bono, direttore generale dell’Asl Cn2, e la dirigenza dell’azienda. Durante l’incontro il sindaco Bruna Sibille ha ribadito la contrarietà sua e dell’Amministrazione braidese all’ipotesi di destinare parte dell’ospedale di Verduno alla sanità privata.

5 per mille

Il direttore della Fondazione nuovo ospedale, Luciano Scalise, ha lanciato una proposta ambiziosa e un invito alla cittadinanza: attivare nel nuovo ospedale anche un reparto di radioterapia, il cui costo dovrebbe essere di circa 5 milioni di euro, da reperire attraverso la donazione del 5 per mille da parte dei residenti sul territorio dell’Asl.