Il quartiere Mussotto lotta con il passaggio a livello

ALBA Sulla sinistra Tanaro è molto sentito il problema dell’attesa troppo lunga ai passaggi a livello; alle lunghe file con il traffico quasi bloccato si aggiungono gli automobilisti indisciplinati che aumentano il senso di disagio. Il direttivo del quartiere Mussotto, che ha incontrato il sindaco Maurizio Marello mercoledì 15, ha richiesto soluzioni adeguate eventualmente allargando la carreggiata in prossimità delle rotonde. Risulta anche pericoloso il passaggio a piedi sui due lati della strada nei pressi della stazione ferroviaria.
In strada Riondello è stata richiesta l’asfaltatura dell’ultimo tratto ed è stato fatto presente sia il degrado che lo sversamento di rifiuti nei pressi del lago San Biagio: Marello ha ipotizzato la realizzazione di sbarre per impedire l’accesso all’area a chi non ne ha diritto.
Continua a essere troppo alta la velocità delle auto in strada Guarene, in corso Bra e corso Canale: il direttivo ha chiesto l’intervento dei Vigili urbani e dei Carabinieri, per maggiori controlli. Considerato un traffico sempre più intenso sulla strada regionale 29 verrà fatta una richiesta all’Arpa di installare una postazione mobile per il rilevamento della concentrazione delle polveri sottili. In tema parcheggi è stato chiesto di adibire l’area comunale vicina alla stazione ferroviaria a parcheggio, anche senza l’asfaltatura, mentre è intenzione dell’Amministrazione comunale di proseguire per un tratto il parcheggio a lato del Koala.
Si è fatto presente che nel cimitero saranno costruiti 80 nuovi loculi e saranno messi a disposizione dei piccoli innaffiatoi.
Durante la serata sono state anche presentate alcune considerazioni sul campo nomadi. «Nell’attesa di una soluzione definitiva chiediamo di considerare lo spostamento dell’accampamento, attualmente insediato sotto il cavalcavia, in una zona limitrofa, per consentire una condizione di vita più dignitosa a queste persone e far sì che per i visitatori dei siti Unesco non sia questa la cartolina ricordo di Alba», dicono dal comitato.

b.b.