Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Abet: si è aperto il confronto tra sindacati e vertici aziendali

BRA Al via il confronto tra azienda e lavoratori su alcuni temi caldi che avevano provocato anche uno sciopero dei lavoratori dell’Abet di Bra. Lunedì si è svolto, come era stato programmato dopo la decisione di congelare il piano delle esternalizzazioni, l’incontro in Confindustria tra Rsu, sindacati provinciali e direzione del personale: una riunione positiva secondo i sindacalisti che stanno seguendo la situazione. Tutti gli argomenti oggetto di confronto saranno affrontati durante le assemblee con i lavoratori in programma tra oggi, giovedì 2 marzo, e domani, venerdì 3: investimenti appalti e terziarizzazioni, stabilizzazione precari, costo del lavoro, rinnovo del contratto aziendale. «L’azienda è solida anche se la gestione industriale nel 2016 si è nuovamente chiusa in perdita e la proprietà è intenzionata a continuare ad investire nel gruppo, con una cifra ancora da validare da parte del consiglio di amministrazione superiore a 20 milioni di euro», spiegano i rappresentanti di di Filctem-Cgil (Gaspare Palermo), Uiltec (Alberto Dotta) e Femca-Cisl (Angelo Vero).

e.a.