Per Miroglio trecento negozi in trecento giorni

L’IMPRESA Il gruppo Miroglio ha annunciato un grande piano di rinnovamento di trecento punti vendita su tutto il territorio nazionale nel corso del 2017. Il progetto, che tra restyling e nuove aperture coinvolge i punti vendita di otto brand del gruppo piemontese del tessile e della moda (da Motivi e Oltre a Elena Mirò, Fiorella Rubino, Caractére, Diana Gallesi, Luisa Viola e Per Te by Krizia) prevede un investimento pari a 15 milioni di euro.

Il piano, che sarà concluso in trecento giorni, riguarda anche i punti vendita Miroglio negli altri Paesi europei: il rinnovamento di tre negozi in Francia, tra cui l’ampliamento e il restyling del negozio Elena Mirò a Parigi, il rinnovamento di 7 punti vendita Elena Mirò in Spagna, la nuova apertura di Motivi a Brasov, in Romania, il rinnovamento di tre punti vendita, sempre di Motivi, in Russia. La maggior parte dei punti vendita si trova in Lombardia (70 negozi), seguita dal Piemonte (31), dall’Emilia Romagna (23), dalla Puglia (18), dalla Calabria (17) e dalla Sicilia (15). Entro fine marzo saranno già cento i cantieri aperti nei negozi Miroglio in tutta Italia.

«Questo piano straordinario di investimenti per valorizzare la nostra rete di negozi si inserisce nella più ampia strategia di rilancio di Miroglio fashion», ha commentato Hans Hoegstedt, nuovo amministratore delegato di Miroglio fashion.

«In un mercato molto dinamico che va sempre più verso la massificazione, come quello della moda, è fondamentale saper essere sempre più vicini, sia on-line che off-line, ai desideri delle clienti, e riuscire a offrire loro un’esperienza nei negozi sempre più distintiva e personalizzata, unica per ogni marchio. Pensiamo sia questa la ricetta vincente, per un’azienda storica della moda italiana come Miroglio, per continuare a operare con successo nel mercato italiano e internazionale», conclude Hoegstedt.

g.a