Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Premio del Roero, Ricciardi alla guida e Soletti organizza

Gian Mario Ricciardi

EDIZIONE 2017  Novità del Premio giornalistico del Roero. Giancarlo Montaldo, che per anni ha curato il concorso presieduto dal produttore vinicolo ed ex consigliere regionale Giovanni Negro, passa il testimone. A raccogliere l’eredità del concorso che ha premiato negli anni 170 giornalisti italiani e stranieri, sarà Gian Mario Ricciardi, già responsabile del Tg3 regionale e oggi, pensionato, tra chi guida i periodici diocesani torinesi. Cambia anche il punto di riferimento organizzativo e di segreteria, che passa alla casa editrice baldisserese Umberto Soletti, guidata dal figlio del fondatore, Gianluca. «Sono contento di assumere l’incarico», commenta Ricciardi, «per portare ancora più attenzione sul territorio e far entrare il nome del Roero in circuiti di comunicazione. Stiamo mettendo a punto un nuovo sito Internet dove offriremo spunti e argomenti ai giornalisti».

«Accanto al premio», spiegano alla Soletti, «sono state selezionate iniziative come le 25 edizioni del Piatto per il Roero Arneis e l’AperArneis. Noi proseguiremo il lavoro fatto finora». Nell’edizione 2017 saranno presi in considerazione gli articoli e i servizi pubblicati tra il 1° giugno 2016 e il 31 maggio 2017. La giuria si riunirà il 10 luglio.

e.a.