Una App gratuita segnala le strade a rischio di incidenti con animali

CUNEO Si chiama “Spia Cuneo” ed è una nuova App gratuita che segnala i tratti di strada provinciali a maggior rischio di incidenti con animali selvatici. Il progetto “Spia” (segnalazione pericolo investimento animali) è nato dalla collaborazione tra le Università del Piemonte Orientale e di Torino e la Provincia di Cuneo e permette di identificare i tratti stradali a maggiore rischio di collisione con fauna selvatica di grandi dimensioni, soprattutto caprioli, cervi e cinghiali, sulla rete stradale provinciale.
Lo studio è partito dall’analisi dei dati degli incidenti registrati dalla Provincia di Cuneo tra il 1998 e il 2011 con verifica sul campo, anche in collaborazione con alcuni Comprensori alpini (Ca) e Ambiti territoriali di caccia (Atc). Quindi, è stato sviluppato un modello matematico che, mettendo in relazione gli incidenti localizzabili con i fattori legati al traffico, alla densità di animali, all’uso del suolo e al periodo temporale (mese, stagione e ora dell’incidente) ha permesso di generare la mappa di distribuzione dei tratti stradali a più alto rischio di incidente con ungulati.
L’applicativo per dispositivi Android è in grado di notificare con un avviso sonoro l’approssimarsi di tratti stradali ad alto rischio di collisione in determinati periodi dell’anno. L’App viene diffusa attraverso lo store ufficiale di Android (Google play) in modo totalmente gratuito.

Il suo utilizzo è molto semplice. La App richiede l’abilitazione del Gps per un corretto funzionamento e dal momento in cui si fornisce il consenso al suo utilizzo, “Spia” segnala i tratti stradali a rischio. In caso di collisione diretta con un altro animale selvatico, “Spia” permette inoltre di segnalare il punto dove è avvenuto l’incidente mediante un apposito pulsante. Le segnalazioni verranno raccolte dalla Provincia e saranno utili a migliorare le previsioni del modello matematico.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Provincia di Cuneo (Ufficio Polizia locale, faunistico ambientale) al numero 0171-44.55.92.