Alba: il servizio Pedibus cerca degli “autisti” volontari

ALBA Il servizio di Pedibus è stato uno degli argomenti trattati dal comitato di quartiere Moretta 2 durante l’incontro del direttivo: tre mamme che effettuano il servizio, accompagnate da Giuseppe Cencio, ne hanno illustrato le caratteristiche.
Sono attive due linee che gravitano sulla scuola Umberto Sacco, una che parte da via Gorizia e l’altra che parte da strada Occhetti-via Degasperi. «Lo scopo del servizio», ha detto Cencio, «è quello di poter ottenere una diminuzione del traffico senza sottovalutare l’aspetto umano e socio-educativo con relativa attività fisica e formativa di gruppo. Occorre considerare anche la responsabilità dei genitori che accompagnano gli studenti: la scuola ha una copertura assicurativa per quanto riguarda sia i ragazzi che gli accompagnatori, la stessa che tutela gli insegnanti nello svolgimento delle proprie attività».

Comitato Moretta 2

«Per il prossimo anno scolastico», spiega Gian Franco Giordano, presidente del comitato Moretta 2, «abbiamo già contattato la scuola per essere invitati alla riunione di presentazione delle prime in modo da poter illustrare e reclutare genitori disponibili ad accompagnare i bambini. La disponibilità, trattandosi di un servizio volontario, può anche essere parziale ossia un giorno o più alla settimana a seconda delle disponibilità di tempo di ciascuno. È stato inoltre fatto presente al Comune che, a volte, vengono spostate le transenne in via Willermin. Abbiamo chiesto una maggior vigilanza».

b.b.