L’Alba Jazz festival si presenta giovedì con il disco di Fabio Giachino

MUSICA Alba&Jazz è riuscita, in dieci anni, a coinvolgere gli artisti più importanti del jazz nazionale ed internazionale. Il proposito non facile di far apprezzare il genere anche a chi lo riteneva difficile e di nicchia, è stato perseguito. E  Alba è diventata anche la città che ospita una delle rassegne più importanti del Piemonte.

North clouds, la nuova opera del pianista albese

Giovedì 20 aprile il programma dell’edizione numero 11, allestito grazie al sostegno di Banca d’Alba, sarà presentato in sala Beppe Fenoglio alle 21.15. Punto forte della serata, oltre all’annuncio di quanto succederà dall’8 all’11 giugno, sarà il concerto North Clouds. Il trio capitanato dal pluripremiato pianista albese Fabio Giachino presenterà il disco, risultato della residenza artistica presso l’Ambasciata Italiana di Copenaghen. Un’esperienza indetta dal Midj con la collaborazione dell’Istituto italiano di cultura,  vissuta dall’albese nell’estate del 2016.

In trio con Matthias Flemming Petri e Espen Laub Von Lillienskjold

NorthClouds è il quinto disco a firma Giachino, nel quale il musicista albese fonde influenze musicali della tradizione melodica mediterranea con quella nordeuropea.  Attraverso brani inediti, Fabio mette in luce una volta di più le sue notevoli capacità compositive e d’improvvisazione. Giachino avrà al suo fianco Matthias Flemming Petri al contrabbasso e Espen Laub Von Lillienskjold alla batteria. Nelle note in copertina, Paolo Fresu scrive: «Come le nuvole dei cieli del Nord Giachino si muove infatti in velocità spinto dal vento della curiosità e della passione. Vento che, ne siamo certi, lo porterà lontano».

La serata, sponsorizzata da Banca d’Alba, sarà ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti.