Gli harleysti albesi raccolgono cibo a favore dei terremotati

ALBA Il club degli harleysti Alba chapter, appena conclusa la mostra organizzata per raccogliere fondi a favore dell’Istituto per la ricerca e la cura del cancro di Candiolo, organizza un giro in moto per reperire risorse per i terremotati.
Bruno Bongiovanni, presidente degli harleysti albesi, spiega: «Con la collaborazione di alcuni sponsor, da Galup alla ditta Libra, da Energetikambiente al colorificio Abellonio, raccogliamo alimentari a lunga conservazione ben imballati oltre ad alimenti per animali dai cani e gatti fino a cavalli e mucche oltre a materiale scolastico. I centri raccolta sono stati attivati ad Alba nella sede della Croce rossa, a Bra e Savigliano nella locale sede di Motorglass».
Bongiovanni aggiunge: «Con le donazioni raccolte partiremo il 29 aprile alla volta dell’Aquila, dove il gruppo di Harley di Pescara ci accompagnerà nei paesi dove apriremo i furgoni carichi di prodotti per la popolazione che ha perso tutto nel sisma. Tra le varie tappe anche Campotosto e Accumoli dove incontreremo gli amici del Chapter di Perugia».
Per non pesare sulla macchina dei soccorsi gli harleysti albesi dormiranno nelle tende che porteranno con sé da Langhe e Roero. Il presidente conclude: «Con i gruppi di motociclisti della zona abbiamo creato uno stemma Terre in moto (nell’immagine in alto) in vendita a 10 euro con cui sono già stati raccolti 2.000 euro con i quali compreremo prodotti da donare».
Marcello Pasquero