Il liceo di Bra terzo alle Olimpiadi della cultura e del talento

BRA Frequentano il terzo anno al liceo classico Giolitti-Gandino di Bra e si sono classificati al terzo posto alle Olimpiadi della cultura e del talento che si sono svolte nei giorni scorsi a Tolfa, un piccolo Comune in provincia di Roma. Loro sono Enrico Conforto, Elisabetta Bergese, Martina Ciravegna, Matteo Tavella, Simone Manzone e Samuele Bernocco. Ad accompagnarli la professoressa Annalisa Rossi, che commenta: «Siamo rientrati a Bra con la gioia nel cuore per essere saliti sul podio. La nostra squadra infatti è arrivata terza assoluta, unica di una terza liceo, in un mare di quinte. Una prestazione che è il risultato dell’ottima preparazione culturale che il nostro piccolo liceo di provincia riesce a fornire ai suoi allievi».

Piemontesi sugli scudi

Tutti ragazzi talentuosi, che hanno anche vinto il primo premio della prova logico-matematica, mentre l’abilissimo Matteo Tavella è stato il primo assoluto per la danza. Aggiunge la professoressa Rossi: «Si è conclusa così questa avventura, iniziata in maniera un po’ guascona, che ci ha portati a vincere prima le selezioni di istituto, poi a piazzarci sedicesimi alle semifinali di Civitavecchia – su 300 squadre provenienti dai più prestigiosi licei d’Italia – fino alla conquista dell’insperato bronzo. Abbiamo tenuto altissimo il nome di Bra e del liceo Giolitti-Gandino. Ed è stato anche molto bello sentire urlare sul podio “Viva i Savoia”, a testimonianza del fatto che, accanto al nostro terzo posto, c’era la squadra vincitrice, del liceo Majorana di Moncalieri. Grande Piemonte. Grazie ragazzi».
Conclude la dirigente Francesca Scarfì: «Questa olimpiade ha permesso ai nostri giovani studenti di mettere in rilievo tutte le loro competenze».

v.m.