Vento a 134 km/h, la Regione chiede un risarcimento danni di 306 mila euro per le aziende colpite

MALTEMPO Su proposta dell’assessore regionale all’agricoltura Alberto Valmaggia, la Giunta regionale ha deciso di chiedere al Ministero dell’agricoltura la dichiarazione di eccezionalità per i venti impetuosi che lo scorso 6 marzo hanno provocato danni ad alcune aziende agricole del cuneese. La dichiarazione è necessaria per poter accedere al Fondo di solidarietà regionale per il rimborso dei danni.

Gli uffici regionali hanno rilevato in 306 mila euro la consistenza dei danni subiti da aziende agricole dei Comuni di Boves, Cervasca, Chiusa Pesio e Peveragno, dove le raffiche hanno raggiunto i 134 km orari.