Etnicamente: diverse culture si incontrano ed è subito festa

MONTÀ Proviene da privati cittadini l’idea di dar vita all’iniziativa
È in previsione per sabato 1° luglio la prima giornata multietnica organizzata a Montà dal gruppo Aperta-mente (privati cittadini che si sono riuniti per organizzare l’evento) con la direzione artistica dell’associazione Lee Fry music, la collaborazione di Caritas e Pro loco, oltre al patrocinio dell’Amministrazione comunale montatese.

“Etnicamente: culture che si incontrano” sarà un evento (in)formativo e una festa per unire musica, danze, colori e sapori dal mondo. A partire dal primo pomeriggio si ritroveranno nella suggestiva piazza del Castello i rappresentanti dei diversi “popoli” che vivono nel paese: italiani, albanesi, romeni, marocchini e pakistani.

I primi a interagire saranno i bambini che verranno intrattenuti con giochi all’aperto dalle 17. Poi toccherà agli adulti condividere le diverse proposte enogastronomiche per una cena a base di street food etnico, ovvero cibo da consumare in strada, anche in piedi, originario di ogni parte del mondo. Ogni gruppo preparerà e proporrà almeno un piatto tipico da condividere con gli altri (a prezzi contenuti e accessibili a tutti).

Oltre a quelle ricolme di cibi tanto diversi e colorati quanto buonissimi, non mancheranno bancarelle e stand di artigianato etnico ma soprattutto buona musica da tutto il mondo. Dalle 21.30 si succederanno sul palco, i Mr. chicken skin and the black cocks, gruppo con influenze da Italia, Gambia e Nigeria, i marocchini Abidat Rma, gli italo-serbi Jovica Jovic e Balkan Quartet e, per finire in bellezza, l’ospite francese: Sandro Joyeux.

L’ingresso è libero e l’invito a partecipare è caldamente esteso a giovani e famiglie di ogni nazionalità.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 348-08.18.571.

Andrea Audisio