La rotonda di Scaparoni è nel limbo

STRADE  A distanza di un anno il consigliere di Fratelli d’Italia Emanuele Bolla  torna a chiedere un intervento per sbloccare la situazione dell’incrocio tra la statale 231, Piana Biglini e Scaparoni. L’accordo del 2009 tra la Provincia di Cuneo e l’Anas per la realizzazione di otto rotonde tra cui quella di Scaparoni è ormai scaduto. «È passato un altro anno ed è nuovamente calato il silenzio su questo progetto. L’Amministrazione si impegni a realizzare la rotonda con risorse comunali».

L’assessore ai lavori pubblici Alberto Gatto esclude categoricamente che i fondi possano essere trovati nel bilancio cittadino: «La competenza è dell’Anas. Non siamo stati fermi, ci sono stati due incontri e un altro è previsto a breve. Il progetto è pronto per essere valutato e, se serve, aggiornato».

m.p