Cinque laureati in Scienze viticole ed enologiche ad Asti: quattro sono stranieri

ASTI Quattro dei cinque studenti che si sono laureati in Scienze viticole ed enologiche al polo universitario di Asti sono stranieri (tre femmine e un maschio). La laurea magistrale interateneo del dipartimento di Scienze agrarie forestali e alimentari dell’Università di Torino, con sede nel polo di piazza Fabrizio De Andrè, ha la più alta percentuale di studenti forestieri (il 20-30 cento) di tutti i corsi ospitati nell’ateneo astigiano.

I quattro studenti hanno svolto il primo anno del master Vinifera (che equivale alla nostra laurea magistrale) in Francia, mentre il secondo anno in Italia in alcune sedi del corso, come Asti, Palermo e Milano.

Gli studenti stranieri sono Maria Teresa Romero Ponce (Cile), Brad Schembari (California), Tamar Sokolsky (Israele) e Jasmina Urosevic (Serbia). L’italiano è Angelo Puglia, di Salerno, che con la consulenza del professor Vincenzo Gerbi ha incentrato la tesi finale studiando i concorsi enologici nel panorama nazionale e internazionale e svolgendo  il tirocinio universitario all’edizione 2016 della  Douja d’or.  Lo studente campano ha frequentato i viticoltori e gli organizzatori della manifestazione e quindi la sua tesi può essere considerata un importante strumento di promozione per la rassegna e la filiera enologica monferrina, piemontese e italiana.