Ecco l’avvincente nuova stagione del Politeama di Bra

Silvia Gallerano sarà Mirandolina nella Locandiera di Goldoni

BRA Sette recenti produzioni e classici: apertura l’11 novembre con Celestini
L’avvincente dozzina: potrebbe essere il motto della nuova stagione del Politeama di Bra, allestita con produzioni nuove (ben sette sul totale) e interpreti di grande valore, impegnati in spettacoli freschi di scrittura – il Pueblo di Celestini – o in – classicissimi – la travolgente Silvia Gallerano nelle vesti della Locandiera di Goldoni. Il cartellone è stato presentato sabato scorso e darà spazio anche alla musica, con il concerto di Capodanno e l’ormai tradizionale operetta. Uguale rimane solo il prezzo dei biglietti, «nella convinzione che il teatro debba essere, sempre di più, alla portata di tutti», spiegano in piazza Carlo Alberto.

Sarà Ascanio Celestini a inaugurare la stagione: sabato 11 novembre, subito dopo il debutto al festival Roma Europa, la nuova produzione Pueblo, seconda tappa della fortunata trilogia iniziata con Laika. Il 19 novembre La locandiera sarà interpretata da Gallerano, l’attrice italiana di teatro più premiata degli ultimi anni, e Claudio Botosso, diretti da Stefano Sabelli.

È tratto dal libro di Gianmaria Testa Da questa parte del mare lo struggente viaggio per storie e canzoni sulle migrazioni, sulle radici e sul senso dell’umano in cartellone il 3 dicembre con Giuseppe Cederna. Garanzia di divertimento e riflessione la pièce Ricette d’amore del 15 gennaio, mentre il 26 gennaio con Che cosa hai fatto quando eravamo al buio? andrà in scena l’adattamento moderno dell’omonima scoppiettante commedia francese di Claude Magnier, da cui fu tratto il fortunato film con Doris Day.

Jurij Ferrini il 9 febbraio sarà autore e interprete di Dio Pluto, rilettura dell’opera di Aristofane. Il quattro volte David di Donatello Marco Tullio Giordana ha firmato la regia di Questi fantasmi! che Carolina Rosi (figlia del regista Francesco e vedova del figlio di Eduardo, Luca De Filippo) interpreterà il 16 febbraio. Il malato immaginario, ultima irriverente commedia intrisa di realismo di Molière, costituirà la serata del 4 marzo, diretta da Ugo Chiti; il 16 marzo Stefano Masciarelli e Patrizia Pellegrino interpreteranno Una moglie da rubare di Iaia Fiastri, storica autrice di commedie, per anni al fianco di Garinei e Giovannini.

Il 21 marzo la prosa chiuderà con New magic people Show, spettacolo tratto dal romanzo di Giuseppe Montesano. Fuori abbonamento saranno il concerto del 30 dicembre e, il 2 febbraio, il ritorno dell’operetta con Gigì-Innamorarsi a Parigi di Corrado Abbati.

Costi e abbonamenti

I biglietti costeranno venti euro. L’abbonamento alla stagione di prosa costa 150 euro (ridotto 125) conservando il posto già assegnato nella passata stagione, sabato 14 e domenica 15 ottobre dalle 15 alle 19.

Tornerà anche l’abbonamento Fedeltà (170 euro), che comprende tutte le rappresentazioni comprese quelle fuori abbonamento. La sottoscrizione di nuovi abbonamenti potrà essere fatta da giovedì 20 a lunedì 23 ottobre, dalle 15 alle 19, quindi sarà dato il via alla vendita per i singoli spettacoli.