Mussotto: via terra e piante dallo scolmatore del Riddone

ALBA Cinquantamila euro per scongiurare il rischio di allagamenti a Mussotto. Il Riddone continua a creare grattacapi all’Amministrazione albese, per la peculiarità di essere uno dei corsi d’acqua con maggiore sedimentazione d’Italia.
Periodicamente, l’alveo del torrente si ricopre di terra e vegetazione, tanto da far sembrare il canale scolmatore, costruito dopo l’alluvione del 1994 in cemento armato, una piccola giungla.

Intervento sullo scolmatore

«Dopo i due interventi dello scorso anno abbiamo deciso di attingere dalle casse comunali 50mila euro, 30mila come apertura di spazi finanziari dalla Regione (possibilità di spendere per particolari situazioni urgenti) e 20mila da fondi del Municipio. In questa fase andremo a intervenire nell’area dello scolmatore, in seguito cercheremo ulteriori risorse per tornare a intervenire nel tratto a monte, fino alla ditta Mollo noleggi», spiega l’assessore ai lavori pubblici Alberto Gatto.
L’intervento dovrebbe iniziare nell’arco di poche settimane e consisterà nell’asportazione dei sedimenti.
Marcello Pasquero