Asta del tartufo: domenica 12 Grinzane chiama, Dubai risponde

EVENTO L’Asta del tartufo, mondiale per definizione, celebrerà l’edizione numero 18 domenica 12 novembre nel castello di Grinzane. Gourmet dall’ampia disponibilità economica disputeranno i migliori esemplari di trifole in diretta via satellite con Hong Kong e, novità di quest’anno, Dubai. I tartufi bianchi saranno abbinati a magnum di Barolo e Barbaresco grazie alla collaborazione con il Consorzio di tutela.

In sala, nel castello dove visse Camillo Benso conte di Cavour, l’asta sarà condotta da Elisa Isoardi, presentatrice su Raiuno del programma Buono a sapersi-A tavola in salute. Per lei non sarà la prima volta; Enzo Iacchetti, che la affiancherà, a Grinzane è di casa. Il comico e presentatore di Striscia la notizia, animerà l’incontro con l’aiuto di Roberto Ciufoli, già componente della Premiata ditta televisiva.
Attesi anche Elena Santarelli e il marito ex calciatore Bernardo Corradi, Federica Nargi con il marito Alessandro Matri, attaccante del Sassuolo, accompagnato dal compagno di squadra Federico Peluso con la moglie Sara Piccinini. La pattuglia di calciatori sarà completata da Simone Barone, Ciro Ferrara, e dai granata Cristian Molinaro, Lorenzo De Silvestri e Salvatore Sirigu. Le somme ottenute dall’Asta saranno destinate alla fondazione Nuovo ospedale Alba Bra.

A Hong Kong l’Asta può contare sulla lunga collaborazione con lo chef Umberto Bombana: sarà il suo ristorante, Otto e mezzo Bombana, a ospitare gli appassionati orientali del tartufo. In questo caso i fondi saranno destinati all’istituto per l’infanzia Mother’s choice.

Dubai, area importante sotto il profilo commerciale e turistico, sarà la seconda sede internazionale dell’Asta. Per la prima volta negli Emirati arabi uniti, l’Asta sarà organizzata dalla Camera di commercio italiana e dall’International restaurant consulting in uno degli storici hotel di Dubai, il Méridien, in occasione della settimana della cucina italiana. I proventi andranno alla fondazione Al Jalila, impegnata a sostenere le cure e la ricerca in campo medico.
Visto che i tartufi scarseggiano i lotti che andranno all’incanto su ciascuna piazza sono stati ridotti a tre. L’ultimo e più importante sarà conteso in diretta fra Grinzane, Hong Kong e Dubai.
Lo scorso anno l’Asta – in collegamento con Philadelphia, negli Stati Uniti – ha battuto il record di raccolta fondi: 450mila euro complessivi.
Il riconoscimento di ambasciatore del tartufo bianco d’Alba nel mondo andrà ad Antonino Cannavacciuolo, chef apprezzato per la sua simpatia oltre che per la sua arte. L’Asta sarà trasmessa in diretta streaming anche sul sito Web dell’Enoteca piemontese Cavour.