Imprese artigiane: maggiori investimenti e nuove assunzioni in Piemonte

IMPRESE «Le imprese artigiane hanno voglia di ripresa. Crescono i nuovi ordini per le esportazioni (3,54%), gli investimenti per ampliamenti (4,38%) e sostituzioni (30,50%) e le previsioni dell’occupazione (7,6%)».

Così Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Imprese Piemonte, commenta la quarta indagine trimestrale congiunturale del 2017.

In aumento le imprese che prevedono nuovo assunzioni.

Le imprese che prevedono di assumere apprendisti salgono dallo 0% all’1,46%. Le stime di regolarità degli incassi crescono dall’81,20% all’83,78%; le ipotesi di ritardi scendono dall’11,45% all’8,45%.

«Finalmente ci stiamo lasciando alle spalle la peggiore crisi dal dopoguerra. Le imprese artigiane hanno voglia di ripresa, lavorando con rinnovata fiducia e determinazione. In questo scenario si inserisce ora ‘Impresa 4.0’ che ricomprende nel manifatturiero e nei servizi tutto il mondo delle imprese, sostenendone gli investimenti in innovazione e avanzamento tecnologico», sottolinea Felici.

Ansa