Ribaldone e Larossa nella guida Michelin. Nessuno come Langhe e Roero

GUIDA MICHELIN Sono 40 i ristoranti stellati del Piemonte nell’edizione 2018 della guida Michelin, presentata a Parma. La nostra regione si conferma ai vertici dell’enogastronomia italiana.

La “Truppa” di langhetti e roerini

Il manipolo di cuochi stellati di Langhe e Roero è guidato da Enrico Crippa del “Piazza Duomo” di Alba con tre stelle. Con due stelle l’Antica Corona Reale di Cervere-da Renzo. La provincia di Cuneo è seconda in Italia solo a Bolzano, per numero di stelle, ma nessuna zona delle dimensioni di Langhe e Roero può vantare ben 17 ristoranti stellati.

Sono due le nuove stelle di Langhe e Roero agli chef Andrea Larossa (ristorante Larossa di Alba) e Andrea Ribaldone, (Osteria Arborina di La Morra), nella foto con il presidente dell’Ente Fiera Liliana Allena e il vice Marco Scuderi.

Confermati tutti gli altri stellati: 21.9 della Tenuta Carretta a Piobesi d’Alba, l’Osteria Madernassa, il ristorante Da Francesco di Cherasco, “Locanda del pilone” di Alba, “Villa d’Amelia” a Benevello, “All’Enoteca” di Canale, “Marc Lanteri al castello” di Grinzane Cavour, “Il Centro” di Priocca, “Il ristorante di Guido da Costigliole” di Santo Stefano Belbo, “La Rei” e “Guido” di Serralunga d’Alba, “La ciau del Tornavento” di Treiso e “Massimo Camia” di La Morra.

Marcello Pasquero