Misure antismog: Bra e Alba chiedono una centralina di rilevazione territoriale

SMOG  Gli assessori all’ambiente di Bra Sara Cravero e di Alba Massimo Scavino hanno richiesto in questi giorni alla regione Piemonte e all’Arpa la garanzia dell’attivazione della rilevazione in tempo reale in una centralina tra Bra e Alba. 

Da fine ottobre Alba e Bra hanno adottato le disposizioni previste dal “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino Padano”, che prevede l’attivazione di misure antismog al superamento dei livelli di allerta definiti dalla Regione Piemonte e basati sulle rilevazioni di una centralina definita di “riferimento territoriale”, ovvero quella di Asti.

Tale centralina recentemente ha creato alcuni problemi, che hanno reso necessario l’utilizzo per i rilevamenti della centralina di Alessandria, la quale, a sua volta, ha smesso di funzionare nei giorni tra il 17 e il 21 novembre.

«Permane un certo disagio nell’emanare provvedimenti per limitare la circolazione dei nostri cittadini sulla base dei dati di una centralina di rilevamento sita sul territorio di altra Provincia e distante in linea d’aria ben 54 km da Alba e 69 km da Bra» concludono Cravero e Scavino.